WELFARE AZIENDALE

Miroglio Fashion investe sul benessere dei dipendenti con l’Engagement Journey

Se i dipendenti sono felici lavorano meglio: che il welfare aziendale faccia bene alle imprese è convinto anche il Gruppo Miroglio, che per aumentare il livello di ingaggio dei lavoratori e favorire il loro benessere in azienda ha lanciato il progetto “Engagement  Journey”.

Per la prima volta tutti i dipendenti della società di Alba sono stati coinvolti in un’iniziativa di valutazione del loro livello di coinvolgimento e di soddisfazione nelle proprie attività lavorative, attraverso una survey dedicata.

Dal confronto è emerso un primo report, seguito poi da linee d’azione che tutti i leader, dopo essere stati espressamente formati, dovranno sviluppare lavorando con i propri team.

Tra le novità, anche un piano per l’introduzione di forme di lavoro agile, rivolto ai dipendenti di Miroglio Fashion e Miroglio Group, dove spicca una percentuale superiore al 90% di personale femminile.

Come spiegano dall’azienda, il progetto ha l’obiettivo di favorire la conciliazione tra lavoro e vita privata, ma nasce soprattutto con l’idea di promuovere un’evoluzione della cultura aziendale, sviluppando nuovi atteggiamenti manageriali, responsabilizzando i collaboratori e utilizzando strumenti digitali di collaborazione per aumentare l’efficacia della comunicazione tra colleghi e fra team.

Per favorire il benessere psico-fisico sul posto di lavoro, il gruppo ha inoltre inaugurato presso gli headquarters di Alba una Quiet Room, uno spazio dedicato alle iniziative di wellbeing e lezioni di yoga, pilates e mindfulness, tenute in pausa pranzo da istruttori specializzati, per aiutare i dipendenti a gestire meglio lo stress, stimolare la creatività, migliorare la qualità della giornata lavorativa e di conseguenza della vita privata.

a.t.
stats