temi forti sostenibilità e high tech

Munich Fabric Start sfiora le 20mila presenze

Sono stati 19.800 i visitatori della recente edizione di Munich Fabric Start, il salone di Monaco di Baviera che ha dato il calcio d'inizio alle rassegne tessili internazionali.

Un numero in leggero calo (-3%), per una rassegna che conta oltre 1.000 espositori. In particolare, il 38% degli ingressi ha riguardato l'Europa: una percentuale stabile.

Hot topic della manifestazione la forte relazione tra moda e tecnologia, che ha permeato le collezioni ed è stata al centro degli eventi a margine della rassegna. In generale, l'innovazione nelle sue innumerevoli declinazioni - compresa la digitalizzazione - è sempre più al centro della scena.

«L'industria è alla ricerca di nuovi modi di agire e rappresentarsi - ha sottolineato il managing director di Munich Fabric Start,
Sebastian Klinder -. Le collaborazioni strategiche si connotano come strumenti decisivi per rendere il mercato più forte. Le sinergie e la gestione dei processi industriali sono argomenti alla ribalta delle fiere business to business. In sintesi, tutto si gioca nella ricerca dei giusti partner, per creare una catena del valore in cui il digitale ha un ruolo chiave e nello stabilire nuove intese, coordinate tra di loro».

Un altro tema attuale è la sostenibilità, di cui si è molto parlato all'interno di tavole rotonde e altre occasioni di dibattito, presso il
Keyhouse Forum e il Denim Dock nella sezione BlueZone. Chiaramente, anche nelle collezioni questo filone è a dir poco in auge: non sorprende quindi il fatto che la ReSource Area della kermesse, ridisegnata due stagioni fa, abbia catalizzato l'interesse di numerosi operatori.

Da segnalare infine il vincitore dell'
High Tex Award, premio destinato alle aziende in pole position in fatto di ricerca e sperimentazione: si tratta di Becker Tuche, realtà di Aachen che ha ideato un inedito prodotto unendo la lana, il Cordura e lo spandex e ottenendo un tessuto estremamente leggero e ultrafunziobale.

Al secondo posto si è classificato
Soorty Enterprises, che ha puntato su un denim idrorepellente in stoffa riciclata, basandosi su un mix di Tencel e nylon.

Terza classificata l'italiana
Mectex by Manifattura Italiane Scudieri, che si è distinta grazie a due articoli: Noxograph e Noxflow Fluo Aluminium, entrambi superlight, termoisolanti, traspiranti e idrorepellenti, con caratteristiche di fotoluminescenza e, nel caso di Noxflow, di fluorescenza. La prossima edizione di Munich Fabric Start è prevista dal 3 al 5 settembre, con il salone nel salone BlueZone in programma il 3 e il 4.

a.b.
stats