30 anni dopo il debutto a New York

Giorgio Armani: per la prima vetrina italiana di A|X Armani Exchange sceglie Milano

A 30 anni circa dal lancio dell’insegna a New York, nel 1991, Giorgio Armani porta anche a Milano il format A|X Armani Exchange. Situato in corso Vittorio Emanuele, lo store è il più grande e rappresentativo della linea in tutta Europa.

La scelta della location, a pochi passi da piazza San Babila, luogo di aggregazione multigenerazionale, è in sintonia con lo spirito di A|X Armani Exchange, inclusivo e democratico. 

Anche la selezione del team in negozio è stata in chiave inclusiva, rendendo pubblica e aperta a tutta la città la ricerca, tramite un’attività di affissioni e una campagna social, scandita dallo slogan I need you

Concepito da Giorgio Armani con il suo team di architetti, lo store occupa una superficie di circa 480 metri quadri su due livelli e si caratterizza per lo stile essenziale. Colpisce la facciata, caratterizzata da un movimento ad angolo, con tre grandi vetrine su cui spiccano le iniziali luminose A e X.



Particolare attenzione è stata rivolta alla sostenibilità: i materiali, dal metallo al vetro, sono facilmente smontabili, riutilizzabili e riciclabili. Le ceramiche vengono prodotte con una percentuale di materia riciclata tra il 20% e il 40%. Il legno e i rivestimenti provengono da foreste certificate Fsc (Forest Stewardship Council). Il sistema di illuminazione, con tecnologia led di ultima generazione, è stato studiato per contenere gli sprechi. 

Anche la tecnologia e il digital sono protagonisti, per garantire una shopping experience in sintonia con l’evoluzione del mercato. All’interno del punto vendita sono stati posizionati grandi videowall, mentre Smart Check Out e Pos in mobility rendono dinamici i pagamenti. Non manca un’area destinata alla presentazione di progetti speciali, legati al mondo della musica. 

«Ogni progetto che riguarda Milano, per me, ha un significato speciale. Il mio mondo non ha confini, ma il suo centro è qui. Questa apertura rappresenta un passo importante nella storia del Gruppo Armani e nell’evoluzione di A|X Armani Exchange, la linea nata nel 1991 e da sempre in sintonia con il mondo dei giovani, il più dinamico dei marchi del nostro portfolio», spiega Giorgio Armani. 

c.me.
stats