7,6 miliardi il contributo al Pil in 10 anni

Amazon ribatte a Confesercenti: «Con il Prime Day promuoviamo le Pmi»

«In occasione del Prime Day del 13 e 14 ottobre di quest’anno, Amazon ha lanciato la più grande promozione per le Pmi mai realizzata». Così il gigante dell’e-commerce replica a Confesercenti, allarmata per gli effetti di iniziative come il Prime Day (quest’anno slittato da luglio a ottobre) e il Black Friday sulle vendite natalizie del dettaglio tradizionale.

«Dal 28 settembre al 12 ottobre - puntualizzano dal gruppo americano - Amazon ha offerto ai clienti Amazon Prime, che hanno speso 10 euro sui prodotti delle Pmi selezionate, un credito di 10 euro da utilizzare durante Prime Day. Questa promozione è stata interamente finanziata da Amazon per mettere in contatto i clienti con gli innovatori, gli artigiani e gli imprenditori locali che vendono sulla piattaforma».

La società fondata da Jeff Bezos intende inoltre investire più di 85 milioni di euro in nuove attività promozionali, per aiutare le piccole e medie imprese in tutto il mondo ad aumentare le vendite e a raggiungere nuovi clienti. A oggi quasi il 60% di tutti gli acquisti sui 18 siti globali di Amazon proviene da venditori di terze parti.

Quanto all’Italia, il colosso delle vendite online precisa di avere investito oltre 5,8 miliardi fra il 2010 e il 2019 e di creare, entro la fine del 2020, 1.600 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, superando gli 8.500 dipendenti, in oltre 25 sedi della Penisola.

Sono più di 14mila le Pmi italiane che vendono attraverso Amazon e una parte di esse utilizza la Vetrina del Made in Italy di Amazon o servizi del gruppo come la logistica, per le loro vendite all'estero. «Nel 2019 - specificano da Amazon - queste piccole e medie imprese hanno esportato, attraverso la piattaforma, prodotti italiani per un valore superiore ai 500 milioni di euro».

Amazon cita anche uno studio della società indipendente di consulenza e analisi economica Keystone, secondo il quale la società tra il 2010 e il 2019 avrebbe contribuito al Pil italiano per 7,6 miliardi di euro. Per effetto indiretto degli 1,8 miliardi di euro investiti nel 2019, ha creato più di 120mila nuovi posti di lavoro.

In relazione al tema fiscale sollevato da Confesercenti, Amazon precisa che paga tutte le tasse dovute nei Paesi in cui opera (234 milioni di euro, il contributo al fisco italiano nel 2019).

e.f.
stats