A Firenze

Pitti Filati al via oggi, insieme a Vintage Selection

Riflettori puntati sulle collezioni di filati per maglieria della primavera-estate 2014 all’edizione numero 72 di Pitti Filati, di scena in Fortezza da Basso da oggi al 25 gennaio. Sono 100 i marchi in pista, di cui 20 in arrivo dall’estero. Date in parte concomitanti per Vintage Selection.

 

Tra gli espositori presenti figurano nomi nuovi e rientri quali le aziende Filartex, Ima Filati, Monticolor, Cad Modelling. Un pool di realtà che contribuiscono a fare della manifestazione un laboratorio di ricerca e un osservatorio per le nuove tendenze del lifestyle globale. Un appuntamento da non mancare per buyer provenienti da tutto il mondo e designer dei marchi di spicco dell’universo fashion.

 

Nuclei pulsanti del salone sono lo Spazio Ricerca e l’area Fashion at Work, che riunisce il meglio della tecnologia e della ricerca sulla produzione di filati. “Festa Fiesta Fest Festival” è il tema dello Spazio Ricerca, che analizza la dimensione di festa intesa come momento di condivisione e benessere collettivo. Un viaggio alla scoperta di feste popolari, processioni e fenomeni sociali in tutto il mondo, che si anima grazie alla direzione artistica del fashion designer Angelo Figus e dell’esperta in maglieria Nicola Miller e con l’allestimento dell’architetto Alessandro Moradei.

 

È di Oliviero Baldini invece il progetto dedicato a “Bookswear Mania”, l’argomento-guida di Pitti Filati e delle altre edizioni dei saloni di Pitti Immagine di scena in questo mese di gennaio. Un concept che rimanda alla passione di leggere libri che nutre il mondo della moda e che la moda a sua volta stimola.

 

E torna fra qualche giorno l’appuntamento digitale con la fiera online. A giugno scorso è stata presentata la prima edizione di e-Pitti Filati, dopo il progetto pilota del gennaio 2012. Il catalogo, comprendente un totale di oltre 550 fili, è stato consultato da buyer provenienti da 35 Paesi con durata media delle visite pari a 9 minuti, 19 pagine esaminate e sette schede di prodotto visualizzate.

 

Sono in parte concomitanti con Pitti Filati le date di Vintage Selection, che si svolge alla Stazione Leopolda dal 23 al 27 gennaio: non più solo una mostra-mercato di moda e oggettistica vintage e remake ma festival della cultura d’antan che ogni sei mesi rinnova il suo programma di mostre, eventi e iniziative di comunicazione, dentro la fiera e in città.

 

Fil rouge di questa edizione è “Missione Futuro”, dedicato alla fantascienza e al retro-futurismo. Torna anche la rassegna “I.Love Archive”, che indaga sul lato più innovativo della moda vintage, grazie alle fotografie dell’archivio di Pitti, ispirandosi al filone “Future Trend”. Non mancano workshop tenuti da personalità di spicco delle scuole italiane di moda e design, un evento legato al mondo del teatro e un’esposizione di mezzi di trasporto vintage su due e quattro ruote. E poi occasioni di shopping e intrattenimento come l’elezione di Miss e Mr Vintage, la Tag-Automatica, concerti e dj-set.

 

Novità della manifestazione parallela a Pitti Filati è il lancio del progetto “My Vintage Academy” nello spazio Alcatraz della Stazione Leopolda, che mette a disposizione una piattaforma digitale online dedicata al catalogo-archivio del laboratorio artigiano Giorgio Linea, specializzato nella ricerca di nuove tendenze. La presentazione sarà arricchita dalla performance “Tears in rain” di Felice Limosani (nella foto, un filato della linea Chiavazza di Zegna Baruffa Lane Borgosesia per la primavera-estate 2014).

 

stats