A Firenze

Pitti Filati: conto alla rovescia per l'edizione numero 73

Debutta domani, alla Fortezza da Basso di Firenze, l'edizione numero 73 di Pitti Filati, con le ultimissime novità in materia di maglieria (e non solo) per la stagione autunno-inverno 2014/2015. Di scena, fino al 5 luglio, 101 marchi in totale, di cui 20 provenienti dall'estero.

 

Tema e titolo dello spazio ricerca è Love, ossia l’amore come unica chiave di lettura per il progresso, nell’interpretazione nata dalla direzione artistica di Angelo Figus e Nicola Miller e con l’allestimento di Alessandro Moradei. Sarà un viaggio alla scoperta delle diverse declinazioni di questo sentimento universale, elemento propulsivo e imprescindibile per la nascita di prodotti veramente creativi e innovativi. A proposito di viaggio, tornano in pista, anche per l’appuntamento dedicato al top del semilavorato, le motociclette del tema Vroom Pitti Vroom, con il corollario di dinamismo e lifestyle legato all’argomento e con una serie di rimandi allo stile legato all’universo biker: un mondo, al pari di quello della moda, in costante movimento.

 

In tema di novità e rientri, si segnalano le presenze di Eisaku Noro, Filitay Lab, Inca Tops, J.C. Rennie, Michell, Mister Joe e Sato Seni per Pitti Filati e di Code, Julia Pines, Peclers Paris, Stamperia Marra, Studioarchivio, Studio Designer Moda e Yellow Minnow per Fashion at Work. Quest'ultima sezione riunisce espositori italiani e stranieri (24 in totale) impegnati in consulenze stilistiche, progettazione punti e prototipi, stampa su maglia, macchine per maglieria, bottoni e minuterie, accessori e passamanerie, ricami e applicazioni, tintorie e finissaggi, quaderni di tendenza e bureaux de style, sistemi di codifica del colore, software per il disegno o la confezione.

 

Nuova è anche l’area KnitClub che, come afferma Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine: “è il contesto che vede protagonista al Cavedio una qualificata selezione nazionale di maglifici di qualità. Realtà comeFuzzi,Mely’s,Pini, Scaglionee Teodori, capaci di interpretare le volontà tecniche e creative dei visitatori del salone. Una nuova opportunità di confronto commerciale con i buyer, i designer e gli uffici stile dei più noti brand internazionali di moda che da sempre frequentano la rassegna”.

 

E torna, sempre più integrato nel contesto della manifestazione, Feel the Yarn, il concorso dedicato agli aspiranti stilisti, mirato ad ampliare la creatività legata ai filati prodotti dalle migliori filature italiane. Frutto della collaborazione tra Toscana Promozione, Unione Industriale Pratese-Confindustria Prato, Elementi Moda e Pitti Immagine, il contest, in between tra progetto formativo e concorso, entra nel vivo della manifestazione portando in scena una sfida tra 20 studenti di dieci delle più importanti scuole di fashion design del mondo, che presenteranno una serie di capi progettati e fatti a maglia con i filati forniti dalle aziende e ispirati a un tema legato allo spazio ricerca.

 

Fuori dalle mura della Fortezza, si segnalano il 3 luglio il dinner party di Filpucci e quello organizzato per festeggiare l’azienda toscana Lineapiù, che di recente ha inaugurato il suo archivio storico. Il 4 luglio è la volta del cocktail di Filmar, per la presentazione del libro da collezione "The Cotton Museum of Cairo".

 

 

stats