A Firenze

Pitti Uomo festeggia l'edizione numero 90 con il neo-ministro Carlo Calenda

Pitti Uomo taglia il traguardo dell’edizione numero 90 con tante iniziative e ospiti speciali. A partire dal neo-ministro allo sviluppo economico, Carlo Calenda, atteso domani, 14 giugno, insieme al sottosegretario Scalfarotto alla cerimonia di inaugurazione, a ribadire il forte impegno del Governo a fianco della moda.

 

In quasi 45 anni la manifestazione è diventata un riferimento imprescindibile per il menswear. Un appuntamento che vede la presenza di ben 1.219 etichette ai blocchi di partenza, di cui 536 dall’estero, su una superficie espositiva di 60mila metri quadri e con 30mila visitatori attesi.

 

Numeri significativi, tanto che gli organizzatori hanno scelto come tema ispiratore Pitti Lucky Numbers. Un mantra ricorrente nelle installazioni in Fortezza, in una serie di progetti in calendario e nel nuovo video promozionale di questa tornata di saloni, girato con la tecnica del motion design. Il calendario di eventi speciali imbastito dagli organizzatori nei quattro giorni di salone (dal 14 al 17 giugno) è di altissimo profilo.

 

Il 14 giugno si inaugura a Palazzo Pitti la mostra fotografica Karl Lagerfeld_Visions of Fashion, che apre ufficialmente la collaborazione tra Fondazione Pitti Immagine Discovery e Gallerie degli Uffizi, con il sostegno di Pitti Immagine e Centro di Firenze per la Moda Italiana: un programma triennale che dà corso all’intendimento, manifestato dal Ministero dei Beni Culturali, di aprire le porte dei musei alla moda e trasformare la Galleria del Costume di Palazzo Pitti in un esempio tangibile di questo impegno.

 

La rassegna rientra nel programma speciale di sostegno a Pitti Uomo, promosso dal Centro di Firenze per la Moda Italianae realizzato grazie al contributo di Misee Ice.

 

Un inizio “col botto”, per una manifestazione dove sono in calendario special guest come Raf Simons, la sera del 16 giugno, con la sua collezione e con un progetto speciale, il menswear guest designer russo Gosha Rubchinskiycon la nuova collezione e con un'iniziativa fotografica il 15 giugno, i due Pitti Italics Fausto Puglisi, all’esordio con la collezione uomo, e Lucio Vanotti (rispettivamente il 15 e il 16 giugno) e il designer project giapponese Visvim, ai Giardini di Boboli la mattina del 16.

 

In calendario anche l’evento di Cartier, che mette in scena il suo universo maschile a Palazzo Gondi e lancia per l’occasione l’orologio Drive.

 

Da non perdere l’appuntamento con l’ottava edizione di Who is On Next? Uomo, il concorso dedicato alla ricerca di nuovi talenti, che vede la proclamazione dei vincitori, su una rosa di sei finalisti, tre per l’abbigliamento e altrettanti per gli accessori.

 

E poi la tavola rotonda di Chi è Chidal titolo “Fashion & Football: quando la moda fa gol”, che analizza il legame tra moda e calcio insieme a opinion leader e imprenditori del settore, con la moderazione di Cristiana Schieppati, direttore di Chi è Chie di Marc Sondermann, direttore di Fashion. Prevista per l’occasione la premiazione di Ermanno Scervino, che firma le divise della Nazionale Italiana di calcio.

 

stats