A Firenze

Pitti Uomo, hub sempre più internazionale

Al via oggi l'edizione numero 85 di Pitti Uomo. Tra nuovi ingressi, ritorni e ospiti speciali, la manifestazione rispecchia la mutata geografia della moda maschile contemporanea, rimodellando i 59mila metri quadri di superficie espositiva. In campo fino al 10 gennaio 1.030 marchi, cui si aggiungono le 70 collezioni donna di Pitti W.

 

Un universo vastissimo in cui il focus sull’internazionalizzazione è sempre più importante, con il 40% delle aziende partecipanti in arrivo da oltre 30 Paesi del mondo e un pubblico di visitatori che di stagione in stagione diventa più globale. Leitmotiv di questo appuntamento è la musica, e precisamente il rock - cui è dedicato l’allestimento di Oliviero Baldini nel piazzale centrale della Fortezza da Basso - che scandisce con i suoi ritmi eventi e iniziative nei giorni della manifestazione.

 

Serrato è anche il susseguirsi dei progetti speciali di scena al salone. Fra le novità di spicco, la première mondiale della Baracuta Blue Label collection, disegnata dallo stilista britannico Jeff Griffin, l’ampliamento del quartier generale di Brunello Cucinelli nel Padiglione Centrale, la presentazione in anteprima della linea Atelier Scotch di Scotch & Soda, il varo della T-Jacket di Tonello, l’iniziativa di Caruso dedicata alla nuova “Fabbrica sartoriale italiana”.

 

E ancora l’anteprima europea della capsule collection realizzata da Todd Snyder con Champion, il rilancio di Spiewak 1904 con la capsule made in Usa Golden Fleece, il rientro di Aquascutum con un focus sui capi iconici, la partecipazione di Geospirit con un inedito spazio al padiglione delle Ghiaia e l’evento di Peuterey in città. Una girandola di appuntamenti in cui rientrano anche il trasloco di Roy Roger’s da Urban Panorama al Padiglione Centrale, l’esordio dell’inedito retail concept di G-Stare la new entry del denim brand Prps.

 

Anche alla voce ospiti speciali la tabella di marcia è intensa. Si parte dal guest designer Andreas Melbostad, in passerella con il menswear di Diesel Black Gold, per proseguire con Alessandro Dell’Acqua, che lancia la linea uomo di N°21 e Chiara Boni, Pitti Special Event con la collezione La Petite Robe. In programma ancora gli eventi dedicati ai marchi Super Duper Hats e Casamadre- vincitori dell’edizione 2013 di Who is on Next? Uomo - e a Stella Jean, protagonista di Pitti Italics, progetto dedicato alle nuove generazioni di designer che producono in Italia. Questa volta guest nation di Pitti Uomo e Pitti W è l’Ucraina, in collaborazione con Mercedes-Benz Kiev Fashion Days.

 

stats