A Firenze

Pitti Uomo numero 84 ai blocchi di partenza il 18 giugno. E Pitti W entra in Fortezza

In vista dell'appuntamento con Pitti Uomo numero 84, Pitti Immagine scalda i motori. La metafora è quanto mai calzante: tema portante della manifestazione, in scena dal 18 al 21 giugno, sarà infatti l'universo delle motociclette, con l'headline "Vroom Pitti Vroom". Un mondo dinamico e in movimento, come quello della moda. Grande novità, l'ingresso di Pitti W in Fortezza.



Sarà l'Arena Strozzi ad accogliere i 70 espositori di Pitti W, che si aggiungono ai 1.010 del menswear, in modo da formare un unicum di innovazione e stile dalla forte vocazione internazionale. Basti pensare che le aziende estere, provenienti da 30 Paesi stranieri, aggiungeranno quasi il 40%.

 

Come ha spiegato Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine nel corso della conferenza stampa svoltasi in mattinata: "Pitti W entra nel vivo dei giochi con una formula ancora più focalizzata su ricerca e progetti innovativi nella moda donna. La selezione degli espositori è stata fatta anche in sintonia con il nuovo salone Super, che si svolge a Milano e frutto della nostra collaborazione con Fiera Milano. Un modo per seguire più da vicino il percorso dei nostri buyer".

 

Sempre più, si è sottolineato nel corso della conferenza stampa, Pitti Uomo diviene il palcoscenico per presentare progetti innovativi, con modalità particolari. "Lo insegna l'iniziativa Alternative Set - prosegue Poletto -un calendario di temporary event e installazioni in spazi particolari in Fortezza, realizzati da dieci designer selezionati. Un approccio che ha contagiato anche gli altri espositori, in pista con progetti particolari".

 

È il caso dell'installazione di Caruso, che attende tutti in un'oasi allestita nel Padiglione delle Ghiaia, e di Adidas, che ha stretto una partnership con il designer Tom Dixon per il lancio di una innovativa proposta di accessori travel e di sportswear multifunzione, ma anche di Saks Fifth Avenue, che presenta al salone la prima collezione di menswear Saksfifthavenue: indirizzata a Europa e resto del mondo (tranne gli Usa), ha la particolarità di essere 100% made in Italy.

 

L'elenco è lunghissimo e prosegue con il progetto Kocca (Korea Creative Content Agency), che vede la presenza speciale di un pool selezionato di marchi coreani, con G-Star, che lancia al Teatrino Lorenese il nuovo Crossover project, con Angelo Galasso, che per la prima volta sceglie Pitti per presentare la sua SSForever collectionStefano Bemer, storico marchio di calzature fiorentino che annuncia il new deal con una presenza speciale in Fortezza e un evento.

 

Da segnalare ancora la liaison tra il Lanificio F.lli Cerruti dal 1881, Italdesign Giugiaro e The Woolmark Company, da cui nascono il nuovo prototipo Parcour con interni in preziosa lana merino del lanificio e la limited edition di capi della linea Natural Born Elegance di Julian Cerruti, prodotta con i tessuti dell'azienda biellese. A proposito di liaison, Marina Yachting, in collaborazione con Mazzotta Art Selection, metterà in scena uno speciale progetto artistico all'interno della Cannoniera.

 

Tanti progetti, e non solo legati all'abbigliamento. Anche il semilavorato entra nell'ambito della manifestazione, rivelando il proprio potenziale creativo. Emblematica la collaborazione tra Vitale Barberis Canonico e il magazine Rolling Stone: l'unione di due opposti darà vita a un inserto dedicato alle contaminazioni tra rock e stile, in allegato al numero di giugno del giornale, e a una mostra fotografica in Fortezza.

 

A tale proposito, prosegue anche il programma Italian Handscapes, ideato da Pitti Uomo insieme a Cristiano Seganfreddo e focalizzato sulla materia prima del prodotto moda. Questa volta in primo piano c'è il lino con l'iniziativa dal titolo Linen Yarn, che vede la collaborazione del Gruppo Marzotto e che racconta la nuova storia di questa fibra con uno spazio dedicato in Fortezza, basato sul coinvolgimento di giovani talenti internazionali provenienti da alcuni dei più prestigiosi poli di formazione. A proposito di lino, da segnalare anche un'importante iniziativa che coivolgerà la città, dal titolo Lincrecibileraccolto (nella foto, un rendering sull'allestimento degli spazi esterni della Fortezza da Basso, in occasione del prossimo Pitti Uomo).

 

 

stats