A Milano

Sì Sposaitalia anticipa ad aprile e lancia il White Carpet Show

Sì Spositalia anticipa le date: il salone milanese dedicato al wedding fashion non si svolgerà più in giugno ma ad aprile, dal 6 al 9, in sintonia con le mutate tempistiche del mercato. Svelato il nome della prima coppia che sfilerà in occasione del nuovissimo progetto White Carpet Show: si tratta di Efisio Marras, in tandem con Bellantuono Bridal Group.

 

Tra i brand che hanno già confermato la presenza alla rassegna spiccano Nicole Fashion GroupAntonio Riva Milano, Luisa Sposa, Dalin, Emiliano Bengasi, Bellantuono, Blumarine, Tosca Spose, Sadoni eKisui. Sul fronte maschile, saranno on show Petrelli Uomo, Andrea Versali, Maestrami eLebole. Per la cerimonia sono confermati Matilde Cano, Sonia Peña e Maria Coca.

 

L’anticipo delle date consentirà alle aziende espositrici di presentarsi al mercato internazionale nel momento più opportuno, garantendo le migliori opportunità di business. Ma non si tratta dell'unica novità: il salone ospiterà infatti la prima edizione del White Carpet, la passerella che invita i designer a ripensare i look bridal e ceremony, sotto la superfisione di Giusi Ferré.

 

Per l'occasione le mini-collection realizzate da diversi stilisti e realizzate da note aziende del settore sfileranno in una location a Fieramilanocity nel corso di una serata speciale. Prima coppia sotto i riflettori è quella che abbina Efisio Marras a Bellantuono Bridal Group.

 

Nasce anche What's new by Il matrimonio dei sensi, a cura di Gabriella Giamminola, mostra evento che punta a raccontare attraverso percorsi sensoriali ed esperienziali un momento speciale come il matrimonio, offrendo prodotti, servizi e proposte inedite.

 

Sempre più aperta al mercato straniero, la rassegna ha avviato un programma di incoming rivolto ai buyer internazionali, che prevede l’arrivo di 200 compratori provenienti da mercati strategici per il settore: Francia, Germania, Regno Unito, Spagna, Turchia, Emirati Arabi, Iran, USA, Canada, Russia, Cina, Hong Kong, Corea del Sud, Giappone e Singapore.

 

stats