A PARIGI

80 new entry a Sil e Interfilière cresce del 10%

La leggerezza sarà il filo conduttore della nuova edizione di Salon International de la Lingerie e Interfilière Paris, di scena nel padiglione 1 di Porte de Versailles dal 21 al 23 gennaio. Le due rassegne, rispettivamente sull’intimo e il mare e sui tessuti e gli accessori per questi settori, non solo presentano le nuove collezioni ma fungono da ispirazione a 360 gradi per il retail specializzato.

 

Per Interfilière a oggi si è arrivati a 165 marchi, il 10% in più rispetto a gennaio 2016, con 28 new entry, ma l’obiettivo degli organizzatori è quota 175. Come sempre grande attenzione verrà riservata alla tendenze, per capire come sarà la lingerie del futuro. La responsabile del salone assicura che si andrà verso una finezza e una leggerezza dei materiali senza precedenti.

 

Il forum delle tendenze sarà animato da una serie di contributi: la giovane designer di lingerie Jessica Haughton presenterà dei prototipi con stampa in 3D, ci sarà una selezione di ricamifici europei che esprimeranno la loro abilità e creatività su materiali ultra light e, infine, il produttore di tessuti Eastman svelerà una novità assoluta per il mondo dell’underwear.

 

Anche lo spazio The Exception, che vede triplicata la superficie, si focalizza sulla finezza e sulla leggerezza, proponendo un percorso extrasensoriale, in grado di essere una fonte di ispirazione a 360 gradi e non solo per il mondo della lingerie.

 

La fiera sul prodotto finito, Sil, conta 450 marchi, di cui 80 nuovi: una situazione di stabilità rispetto alla scorsa edizione di gennaio. Il forum delle tendenze è stato un po’ rielaborato per meglio comunicare tutte le conoscenze e le informazioni in possesso di Eurovet sul mondo della lingerie e dare un miglior servizio a espositori e buyer, che, tra l’altro, ricevono la guida The Selection. Quattro le principali tendenze individuate: essere zen, decorativa, nostalgica e scandalosa.

 

Il forum si pone come luogo di vera ispirazione per i compratori, che appartengono a realtà diverse, dalle grandi catene ai negozi indipendenti tradizionali. Retail Academy è lo spazio dedicato alla formazione di chi ha una boutique di intimo e fornisce tutta una serie di input su come fare le vetrine oppure su come deve essere il camerino per la prova, basati su analisi e studi approfonditi.

 

A Sil esordisce lo spazio Uncover, simile a un concept store, pensato per far conoscere nuovi marchi, in risposta all’esigenza espressa da tanti buyer, anche italiani, di voler trovare a Parigi soprattutto proposte inedite. In totale saranno 30 new name, tra cui Le Backhand, Dora Larsen, Murmur, Henriette H, Maison Marcy, Benamôr (creme) ed Esquisse Lingerie.

 

Sil ha nominato “Creatore dell’anno 2017” il marchio di lingerie francese Simone Pérèle (nella foto). Con 60 anni di storia e arrivato alla terza generazione, ha dimostrato una forte propensione alla modernità: ad aprile ha aperto il suo primo punto vendita nel Marais e ha intenzione di avviarne altri 7 o 8. L’azienda ricava l’80% del suo fatturato dall’export e ha in programma la realizzazione dell’e-commerce.

 

 

stats