ACCESSORI

Mipel cerca nuovi percorsi per ridare slancio alla pelletteria made in Italy

Mipel rafforza il sodalizio con la Camera Italiana Buyer Moda e si apre alla città: sono queste le principali novità della prossima edizione del salone della pelletteria, che si tiene nel padiglione 10 di Rho dal 3 al 6 settembre.

 

Una manifestazione nel segno delle collaborazioni, dell’innovazione e dell’«orgoglio italiano», come ha sottolineato il presidente di Aimpes, Riccardo Braccialini, nella conferenza stampa di presentazione di oggi, 12 luglio.

 

La partnership con la Camera Italiana Buyer Moda, nella cui sede di via Tortona 27 si è svolto l’incontro stampa, si concretizza in The Glamourous: quattro dettaglianti italiani d’eccellenza hanno scelto di promuovere altrettanti giovani promettenti designer, dando visibilità alle loro collezioni sia nell’area The Glamourous della fiera che nelle vetrine delle loro boutique.

 

L’Inde le Palais ha scelto di puntare su Filippo Pugnetti, Mantovani su Giacomo Zanchetti, Penelope su Tommaso Cecchi De Rossi e, infine, Sugar su Luca Lucaroni.

 

«Crediamo sia un percorso intelligente e interessante, basato su un buying evoluto, fatto di prodotti veri, con contenuti di design importanti ma senza trascurare il rapporto qualità prezzo», ha detto Mario Dell’Oglio, presidente dell’associazione che riunisce i compratori italiani di moda.

 

Dalla collaborazione con la Camera Nazionale della Moda Italiana si sviluppa invece all’interno di Mipel Scenario: lo spazio che dà risalto ad alcuni new talent, selezionati dalla Camera nell’ambito del suo Fashion Hub Market.

 

Da segnalare in manifestazione anche la Trend Area e i nuovi allestimenti, che questa stagione si rifanno al numero 110 dell’edizione per ispirarsi ai numeri binari contro la geometria dei frattali e, di conseguenza, all’antitesi tra tecnologia e natura, perfezione e imperfezione.

 

La voglia di fare di Mipel una mostra più vicina alla città e accogliente, soprattutto per chi viene dall’estero, su modello del Fuorisalone del design (citato da Braccialini), ha portato a sviluppare il programma “Mipel in città”.

 

Il 3 settembre ci sarà un cocktail in Triennale, dove si terrà la premiazione del contest The Icons. Una giuria composta da buyer internazionali è chiamata a giudicare i prodotti esposti all’interno della Trend Area in fiera e a decretare i cinque finalisti per le categorie no gender, beautiful functional, eye catching, timeless e authentic natural.

 

Durante la serata verrà proiettato il teaser di presentazione di Mipel 110, realizzato dagli studenti del triennio in graphic design and art direction della Naba, Nuova Accademia delle Belle Arti, con cui Mipel ha stretto un sodalizio.

 

Il 4 settembre sarà la volta di The Glamourous Night sulla Darsena: uno spettacolo di musica e laser multimediali sulle acque per gli addetti ai lavori ma anche per la cittadinanza e i turisti, organizzato con il patrocinio del Comune di Milano e la collaborazione dell’Associazione Navigli Lombardi.

 

Mipel godrà anche di un programma di incoming di buyer iinternazionali, reso possibile dall’Ice e dal Ministero dello Sviluppo Economico.

 

 

stats