ACCESSORI

Mipel si rafforza con un +6,6% di buyer, metà italiani e metà stranieri

Oltre 10mila visitatori sono intervenuti alla 111esima edizione di Mipel, il salone delle borse e della pelletteria conclusosi ieri, 15 febbraio, a Rho, con un +6,6% di buyer rispetto alla corrispondente sessione dello scorso anno, circa metà dei quali italiani e l’altra metà stranieri.

 

Un risultato che dà conferma della validità della formula messa a punto sotto l’egida del presidente di Aimpes Riccardo Braccialini e del presidente di Mipel Roberto Briccola, che hanno iniziato a lavorare per migliorare il profilo internazionale della manifestazione.

 

«Dai principali mercati di riferimento c’è stata una risposta molto positiva - sottolinea Riccardo Braccialini -. In cima alla lista troviamo la Russia con un +48,8%, la Corea (+28,2%), gli Usa (+21,5%) e il Giappone (+15,7%). Per l’Europa segnaliamo la buona performance della Germania, con un +18% nel numero di compratori».

 

«Il successo di questa edizione - aggiunge Roberto Briccola - è il risultato di differenti voci: l’attenta selezione delle aziende, un layout che cambia di stagione in stagione, la proposta di talenti emergenti nelle aree The Glamourous (patrocinata da Camera Italiana Buyer) e Scenario (una parte della quale sviluppata con Camera Nazionale della Moda) e, infine, la nostra campagna pubblicitaria, visibile sulle principali testate internazionali del settore, grazie al supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Ice».

 

 

stats