ACCESSORI

Numeri “certificati” oltre le aspettative: TheMicam chiude con un +5%

«La fiera è viva e vitale e il risultato, oltre le aspettative, ne è la conferma»: con queste parole Annarita Pilotti, presidente da un anno di Assocalzaturifici, ha commentato i dati di chiusura di TheMicam, in scena fino a ieri (6 settembre) a Rho. L’edizione di settembre dell’importante salone della calzatura registra 44.668 presenze, di cui 26.543 estere (+8%).

 

Un anno fa i numeri comunicati erano di 30.801 visitatori, di cui 16.480 stranieri. I dati sarebbero dunque significativamente in crescita. C’è però da segnalare che a partire da questa edizione è stata adottata la rilevazione delle presenze attraverso un nuovo sistema di certificazione (richiesto dal Mise - Ministero dello Sviluppo Economico), non omogeneo con quello precedente.

 

«Il mercato rimane in sofferenza: la domanda interna continua a ridursi - ha ricordato Pilotti -. Tuttavia, l’aumento, anche dei buyer italiani, fa sperare in un’inversione di tendenza».

 

Sul fronte estero, è stata buona la risposta dei Paesi europei, con la Germania in pole position (+27%). Le migliori performance di incremento in termini di visitatori arrivano però dai Paesi asiatici, in particolare dalla Corea del Sud (+37%) e dalla Cina (+30%).

 

La prossima sessione di TheMicam, dedicata alle collezioni per l’autunno-inverno 2017/2018, è in programma dal 12 al 15 febbraio 2017 con un nuovo layout espositivo in termini di funzionalità e cura dei dettagli. Dal successivo appuntamento autunnale, con le proposte per la primavera-estate 2018, le date sono state spostate in avanti: TheMicam si terrà dal 17 al 20 settembre, collocandosi a ridosso dell’inizio delle sfilate di Milano Moda Donna, che partono il 20 settembre.

 

 

stats