ACQUISIZIONI

Printemps potrebbe parlare cinese: per l'acquisto si fa avanti Wanda Group

Nel corso di una visita a Parigi, il senior vice president di Wanda Group, Zhanghong Hu, ha rivelato le ambizioni in territorio europeo del colosso cinese dei multisala, che tra i propri obiettivi strategici include Printemps: "Se la società è in vendita - ha detto Hu - noi siamo interessati".

 

In un'intervista concessa al quotidiano francese Les Echos, il manager ha espresso le mire espansionistiche del gruppo fuori dai confini asiatici: una strategia confermata dalla recente acquisizione del circuito statunitense di cinema Amc, che potrebbe fare da apripista a un ulteriore bottino nel Vecchio Continente, con particolare attenzione alle catene di alberghi e negozi. Tra queste ultime anche Printemps che, stando ai rumour circolati negli ultimi mesi, sarebbe pronta a passare di mano.

 

Wanda Group, con sede a Dalian, si affaccia a questa nuova avventura forte di numeri in progress: poco conosciuto in Europa, è considerato un gigante in madrepatria, grazie a un giro d'affari di 18 miliardi di euro e, oltre al business nell'entertainment e nell'hospitality, a 66 centri commerciali sparsi in tutto il mondo.

 

Quanto a Printemps, controllata al 70% dai fondi del gruppo Deutsche Bank Reef e partecipata per il restante 30% dal Borletti Group Finance, ha archiviato l'ultimo esercizio fiscale a quota 1,2 miliardi di euro, sfiorando i 150 milioni (+26,7%) per quanto riguarda l'ebitda.

 

stats