ALL'ESTERO

L’export verso la Corea fa +11%: è più che mai tempo di “La moda italiana a Seoul”

Dal 27 al 29 gennaio 45 marchi italiani di moda uomo, donna, pelletteria e accessori presentano le collezioni per l’autunno-inverno 2016/2017 in Corea del Sud, grazie all’ottava edizione di “La moda italiana a Seoul”, l’iniziativa di Ente Moda Italia per accorciare le distanze tra le aziende del fashion della Penisola e un mercato promettente e sensibile al richiamo del made in Italy.

 

«Secondo i dati di Sistema Moda Italia, nei primi dieci mesi del 2015 l’export del tessile-moda italiano verso la Corea del Sud ha avuto una crescita complessiva di oltre l’11%, con alcune tipologie di prodotto che registrano incrementi davvero notevoli - fa sapere Antonio Gavazzeni, presidente di Ente Moda Italia -. Gli scambi commerciali con il Paese si sono intensificati nelle ultime stagioni, così come la partecipazione dei buyer coreani ai saloni italiani: è un segno evidente di quanto il mercato coreano ami lo stile e il prodotto made in Italy».

 

«Forte di un modello fortemente ispirato ai format occidentali, con department store e boutique multimarca in crescita - aggiunge Alberto Scaccioni, amministratore delegato di Emi - la distribuzione di moda in Corea del Sud è tra le più evolute dell’attuale scenario internazionale. Essere a Seoul con una selezione di piccole e medie imprese italiane è un’occasione importante per valorizzare la qualità delle loro collezioni, intensificare i legami con gli operatori locali della distribuzione e fare networking, aspetto sempre più fondamentale oggi per ottenere risultati sui mercati internazionali».

 

L’esposizione, che si tiene nella Grand Ballroom del Westin Chosun Hotel di Seoul, è stata organizzata con la collaborazione di Agenzia Ice. (nella foto, Antonio Gavazzeni, a destra, e Alberto Scaccioni, a sinistra)

 

 

stats