ANTEPRIMA

Pitti W: nuovi trend al femminile, a partire dal made in Denmark

L'11esimo Pitti W torna in scena a Firenze in contemporanea con Pitti Uomo 83. Gli spazi della Dogana accolgono dall'8 all'11 gennaio 2013 circa 70 marchi internazionali, a partire dagli emergenti provenienti dalla Danimarca, guest nation del salone-evento, per arrivare all'ospite d'onore Maison Kitsuné (nella foto, un'immagine della precedente edizione).

 

L'attesa kermesse dedicata alle anteprime del womenswear è focalizzata sulla ricerca di nuove tendenze e porta nel capoluogo toscano collezioni specializzate, che si distinguono per la cura stilistica e per il rapporto qualità-prezzo, con un'attenzione particolare riservata agli accessori. Tra i brand presenti, Bp Studio, Citrus, Creart2, Es'Givien, Giosa Milano, Henry Beguelin, Jeffrey Campbell, Leghilà, Lodental, Mou, N°21, Nigel Preston&Knight, Praio, Souve, The Artistylist, Tina Lobondi London e Wild.

 

La Danimarca - protagonista emergente della scena creativa internazionale grazie a eventi moda di successo, come la fashion week di Copenhagen - è la guest nation del salone e presenta nel capoluogo toscano le creazioni dei giovani designer selezionati da Tom Stiefel-Kristensen, tra i fondatori del Danish Fashion Institute. Le collezioni all'insegna del "design democratico" - firmate dagli stilisti danesi Aase Hopstock, Anne Sophie Madsen, Anne West, Camilla Skovgaard, Freya Dalsjo e Louise Sigvardt - saranno esposte ai buyer in un layout curato da Oliviero Baldini, con richiami al tema della fiera, "Bookswear Mania".

 

Ad animare gli spazi della Dogana poi, le installazioni e i temporary events di Alternative Set, lanciati alla scorsa edizione dei saloni, oltre agli eventi speciali realizzati dall'eclettico brand nippo-francese Maison Kitsuné, guest designer del prossimo appuntamento con la moda donna.

 

stats