ANTICIPAZIONI

White Milano ai nastri di partenza con una nuova formula

White Milano torna in via Tortona 27, dal 12 al 14 gennaio, con le nuove collezioni uomo e donna per l'autunno-inverno 2013/2014. Un'edizione spartiacque: il salone fondato da Massimiliano Bizzi vara infatti il primo step di un servizio dedicato alla città e alle sue numerose showroom.

 

Tra i brand che hanno aderito alla proposta di White c'è Costume National: i fratelli Carlo ed Ennio Capasa presenteranno alla kermesse i capi più significativi della main collection maschile e una selezione della pre-fall femminile e in più godranno di un collegamento speciale con la loro showroom grazie a una navetta riservata, in partenza da via Tortona 27 e a disposizione dei buyer presenti. A sperimentare la nuova formula, ciascuno con un proprio pick-up logato, ci saranno anche Claudio Cutuli, Daks e Daks Sport, Fabio Quaranta, Marsèll, Massimo Alba, M3>Beside, Nigel Cabourn, Sartorio Double e Ter et Bantine.

 

Ospite d'eccezione della manifestazione è Fabio Quaranta, che presenterà il suo menswear la sera di domenica 13 gennaio inaugurando un'inedita location, ProgettoCalabianaMilano, spazio polifunzionale nato da un'idea di M.Seventy, in partnership con Marina Salamon.

 

Attesa anche per l'evento Cutuli, che a White festeggia il suo 175esimo compleanno e presenta Cutulicult, nata dalla contaminazione di garze di cashmere in tinture naturali con visoni, volpi multicolor, cincillà, lapin laminati, ermellini e pelle laserata.

 

Per la rassegna "La tradizione, il valore, il bello" ritorna il Lanificio Fratelli Cerruti dal 1881 con uno special guest: lo stilista inglese Nigel Cabourn, che in esclusiva per White creerà alcuni capi femminili di cashmere pregiato del gruppo biellese.

 

Numerose le new entry: lo storico brand inglese Daks (presente anche con la nuova linea Daks Sport), la griffe "etica" Cangiari (creata dai giovani del Goel, un consorzio di cooperative che impiega 120 lavoratori lottando per il riscatto sociale ed economico della Locride), il marchio di capi outwear d'alta quota Parajumpers, il menswear Natural Born Elegance (disegnato da Julien Cerruti), la collezione maschile Comeforbreakfast, gli occhiali Hapter e gli accessori della designer italo-spagnola Laura B. Tra i ritorni ricordiamo Cat's di Tsumori Chisato, Massimo Alba, Ter et Bantine, Ugo Cacciatori e Tommaso Cecchi de' Rossi.

 

“Siamo dentro il nucleo di un cambiamento radicale del quale White coglie l’essenza, varando progetti di marketing strategici focalizzati sulla città di Milano - dichiara Massimiliano Bizzi -. Con il servizio di navette tra il salone e gli showroom che hanno scelto di presentare le loro tendenze uomo e donna nella vetrina di White durante la fashion week di gennaio, la più importante del calendario internazionale, siamo convinti di aver intrapreso un cammino destinato a cambiare il modo di concepire un salone”.

 

stats