Alla Stazione Leopolda

Modaprima a Firenze nel segno dell'internazionalità

Pitti Immagine dà appuntamento alla Stazione Leopolda di Firenze, dal 18 al 20 maggio, per l'84esima edizione di Modaprima, il salone dedicato alla moda per la grande distribuzione. Sotto i riflettori le proposte uomo e donna di abbigliamento e accessori per la primavera-estate 2019 e per l'inverno 2018/2019.

 

Il ready-to-wear vedrà in pista le proposte di 40 espositori prodotte in Italia, ideali per una distribuzione globale, con un focus sulle qualità tecniche e di stile, sulla flessibilità produttiva e su un attento rapporto prezzo/qualità. Proposte a cui si aggiungono gli accessori, pensati per buyer alla ricerca di nuovi stimoli stilistici.

 

«Nonostante le difficoltà e le incertezze del settore, Modaprima continua nel suo lavoro di presentazione di una selezione di aziende che fanno moda di qualità dedicata alla grande distribuzione - spiega Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine -. Fondamentali come a ogni appuntamento sono gli investimenti nella promozione all’estero, con un lavoro di contatto e invito ai rappresentanti del retail dai nuovi mercati, su cui è necessario puntare, e con uno sviluppo dei contatti esistenti nei Paesi già consolidati, in cui incrementare la presenza delle nostre aziende».

 

Anche per la prossima edizione sono previste iniziative promozionali, realizzate anche in stretta sinergia con Ice-Agenzia per la Promozione all’Estero e l'Internazionalizzazione, che puntano a intercettare un pubblico globale di operatori del settore.

 

Saranno 14 le aziende estere coinvolte nel programma di incoming, provenienti da Giappone, Russia, Corea del Sud, Ucraina, Polonia, Lettonia e Spagna.

 

«Questo programma - spiega Poletto - è per noi fondamentale e da diverse stagioni lo realizziamo assieme ad Agenzia Ice. Nelle ultime sessioni abbiamo registrato un pubblico molto qualificato, arrivato a Firenze da tutto il mondo e con un approccio concreto al fare ordini e ad avviare rapporti di business».

 

Alla scorsa edizione del salone sono stati circa 1.450 gli operatori arrivati a Firenze (+3% rispetto all’edizione precedente) nei tre giorni della manifestazione, di cui il 60% esteri da più di 50 Paesi, con perfomance positive da Giappone, Turchia, Russia, Stati Uniti, Hong Kong, Cina ed Est Europa.

 

stats