BERLINO

Bread & Butter ritocca le date del rilancio e diventa scopritore di start up

Karl-Heinz Müller, fondatore e ceo di Bread & Butter, ha ripensato le date dell’edizione del prossimo luglio. Il ritorno al Tempelhof, dopo la clamorosa cancellazione del salone a gennaio e l’avvio della procedura di insolvenza per la società fieristica, è fissato dal 7 al 9 luglio, in concomitanza con le altre rassegne berlinesi e non una settimana prima, come precedentemente annunciato.

 

Da Berlino arrivano informazioni anche su come sarà il concept del nuovo Bread & Butter. «Si concentrerà sulla presentazione di brand di moda urban e contemporary, mixati a delle novità assolute, in grado di ispirare e motivare i buyer», si legge nella nota inviata dagli organizzatori.

 

Verranno riproposte le aree “core” della mostra: Contemporary Men’s and Women’s Wear, Superior Fashion, Denim & Urbanwear, Sport & Streetwear, L.O.C.K. e Fire Dept.. In aggiunta, Müller intende riservare lo spazio di 7mila metri quadri dell’Hangar 6 all’area Design & Agents, con stand pre-allestiti destinati alle agenzie e agli stilisti.

 

Bread & Butter si propone inoltre di portare a Berlino le start up. Il focus sarà sulle label più giovani, innovative e creative e sulle iniziative imprenditoriali più interessanti nei settori della moda, dello sport, della salute e del benessere, dell’arredo, del food, della mobilità, della comunicazione e del business online. L’obiettivo è dedicare uno spazio alle newco emergenti, sperando di creare un vasto e interdisciplinare “Modern Urban Lifestyle”, con un’attenzione particolare al tema della sostenibilità.

 

Müller propone una tariffa speciale di 149 euro al metro quadro per le società che aderiranno al progetto entro il 15 aprile, rispetto ai 249 euro al metro quadro previsti per la normale partecipazione all’edizione di luglio.

 

 

 

stats