BILANCI

Pitti Bimbo chiude a quota 7.200 buyer e 10mila visitatori

Sono stati 7.200 i compratori intervenuti alla 76esima edizione di Pitti Immagine Bimbo, il salone fiorentino che ha chiuso i battenti l'altro ieri, con un totale di 10mila visitatori. Bene l'estero, Italia sempre in impasse.

 

Nel gennaio 2012 i retailer in Fortezza da Basso erano stati 8mila, una cifra leggermente superiore a quella attuale, che registra un'ottima tenuta da oltrefrontiera (con oltre 2.700 presenze, sostanzialmente in linea con un anno fa) e un decremento di quelle italiane, a quota 4.500. Tra i mercati che hanno risposto con maggiore dinamismo all'appello degli organizzatori spicca la Russia, in pole position con 404 buyer (+19%), seguita da Germania (199 operatori), Spagna (186), Turchia (170, +12,6%), Gran Bretagna (158, +10%), Francia (145, +8%), Belgio (111), Olanda (88, +5%), Giappone (84), Ucraina (76), Svizzera (64), Grecia (59), Usa (58), Polonia (55), Cina (54, con adesioni quasi raddoppiate), Corea del Sud (48), Brasile (47), Portogallo (43), Emirati Arabi (42, +45%) e Israele (41).

 

"È stata una buona edizione - ha commentato Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine -. Questo è ciò che ho registrato girando tra gli stand e parlando con espositori e dettaglianti". Come sottolinea Napoleone, l'esito di questo 76esimo appuntamento riflette quanto già accaduto con Pitti Uomo, nel quale si è confermata la dicotomia tra il mercato interno e quello globale. "Comunque - ha precisato - si sono visti i negozi italiani più importanti, così come le boutique e i department store di riferimento della scena internazionale. Non dimentichiamo poi il ricco programma di eventi, le sfilate e le iniziative speciali di questi giorni, che hanno affiancato e arricchito la presentazione delle nuove collezioni e che rendono l'esperienza di Pitti Bimbo unica nel suo genere".

 

Nei giorni prossimi il salone traslocherà su Internet, nel portale e-Pitti.com, in attesa della prossima edizione, in programma dal 27 al 29 giugno (nella foto, il finale della passerella di Philipp Plein Petite, che ha sfilato per la prima volta venerdì 18 gennaio).

 

stats