BILANCI

Pitti Bimbo chiude con un +2,5% di buyer e l'Italia in ripresa

I dati finali di affluenza all'edizione invernale di Pitti Bimbo, terminata il 20 gennaio, superano le aspettative: presenti 6.870 buyer registrati, contro i 6.700 di un anno fa (+2,5%), con gli stranieri (in tutto 2.450, da più di 60 Paesi) in aumento dell'1% circa e gli italiani del +3,5% o del +5% per numero di store. Oltre 10mila i visitatori complessivi.

 

Tra i Paesi esteri, decisamente incoraggianti i risultati relativi ai compratori dalla Russia (+4,5%), in pole position. Bene anche Spagna (+11%), Giappone (+12%), Regno Unito (+2%), Germania (+2% in termini di negozi presenti), Ucraina (+9%), Grecia (+17%), Portogallo e Irlanda.

 

Gli organizzatori di Pitti Immagine segnalano un incremento consistente sul fronte degli americani (+18%) e buone performance da Brasile e Turchia.

 

La classifica dei primi 15 mercati di riferimento vede appunto in testa la Russia (271 buyer), seguita da Spagna (203), Regno Unito (184), Germania (148), Turchia (103) Ucraina (102), Olanda (96), Cina (95), Francia (87), Grecia (69), Stati Uniti (54), Belgio (52), Giappone (48), Svizzera (47) e Portogallo (47).

 

Raffaello Napoleone, a.d. di Pitti Immagine, parla di energia e ottimismo sia della rassegna, che del settore a livello internazionale, ponendo l'accento sulla Russia «che ha ritrovato il suo peso specifico e il suo dinamismo», ma senza tralasciare la performance dei negozi italiani.

 

«Da menzionare i nuovi progetti lanciati a questa edizione - precisa - come la sezione #Activelab e la nuova area Nice Licensing dedicata alle licenze dell’entertainment. Favorevoli, inoltre, i feedback arrivati per le aree ricerca e lifestyle del salone, assieme al programma di eventi speciali in calendario: una conferma, ancora una volta, del fatto che Pitti Bimbo è la piattaforma più importante per il business e la comunicazione della moda infantile internazionale».

 

Napoleone cita infine le showroom allestite alla manifestazione, «oltre 40 spazi in cui le aziende hanno incontrato privatamente i loro clienti migliori e che hanno lavorato benissimo tutti e tre i giorni» (nella foto, lo show collettivo dei marchi della sezione KidzFizz alla Sala della Ronda).

 

stats