BILANCI

Pitti Filati: presenze in aumento del 2,5%, tornano i russi (+40%)

A poche ore dalla chiusura di Pitti Filati, gli organizzatori tracciano un bilancio positivo sulla manifestazione. I buyer in Fortezza da Basso a Firenze sono stati 4.250, +2,5% rispetto a un anno fa. Il numero di presenze dall'estero dovrebbe aggirarsi sulle 1.800, stabile sull'analoga edizione 2015, ma con un +6% se si considerano le aziende e non le singole persone.

 

In aumento gli ingressi da quasi tutti i mercati europei: si va dal +3% della Gran Bretagna al +7,5% dell'Olanda, passando per il +2,6% della Germania, il +4% della Spagna e il +1% della Francia.

 

Gli Usa mettono a segno un +8%. Bene anche il Giappone, con il +5% a livello di imprese partecipanti.

 

A sorpresa, sottolineano i portavoce di Pitti Immagine, si sono fatti rivedere i russi (+40%).

Dall'Italia si segnala un incremento del 4,5%.

 

Raffaello Napoleone, a.d. dell'ente fiorentino, parla di un appuntamento «decisamente positivo ed energetico», con addetti ai lavori di alta qualità. Alla riuscita della manifestazione ha contribuito lo Spazio Ricerca, dedicato al tema "Materiality" (nella foto).

 

stats