BORSE E PELLETTERIA

Debutta il primo settembre il Mipel firmato Braccialini e Briccola

Una ventata di aria nuova soffia su Mipel, la fiera della borsa e della pelletteria, a Rho dal primo al 4 settembre. A presentarla oggi (22 luglio) a Milano, nel roof del Ristorante Priceless in piazza della Scala, hanno pensato Riccardo Braccialini, neo presidente di Aimpes, e Roberto Briccola, salito al vertice di Mipel.

 

Presenti anche il direttore generale della manifestazione, Fabrizio Solè, e Gianluca Lovetro, esperto di tendenze.

 

Riccardo Braccialini ha parlato a braccio, ricordando in prima battuta Elio Fiorucci, «grande fonte di ispirazione, con cui lavorare è stato bello, concreto e divertente». È passato poi a elencare per punti quali saranno i cardini della sua presidenza di Aimpes, assunta nell’aprile scorso. «Rappresentiamo uno dei settori trainanti dell’industria italiana: la pelletteria di lusso è prodotta per il 90% nel nostro Paese - ha detto -. Vogliamo far valere questo peso, ma anche parlare di legalità e di finanza. In particolare, di come le banche possono aiutare le aziende del settore».

 

Ha definito Mipel un salone «impolverato» ma sempre il più importante al mondo per la pelletteria di qualità. Gli obiettivi della nuova gestione sono dare visibilità alle eccellenze che stanno dietro l’industria italiana della pelletteria e portare i buyer che contano a Milano.

 

Roberto Briccola di Bric’s ha sottolineato come ora l’associazione sia guidata da imprenditori che con le loro aziende hanno raggiunto una presenza internazionale. «Sappiamo veramente cosa vuol dire stare sul mercato e vogliamo fare un Mipel importante, che sia in grado di essere ancora un trampolino di lancio per i marchi», ha spiegato.

 

Mipel si svolgerà per la prima volta al padiglione 10 (al piano terra dunque, sullo stesso livello di TheMicam sulla calzatura) e ospiterà circa 200 brand. Coinvolgerà dieci designer rappresentativi della creatività contemporanea made in Italy: Badura, Barbara Bonner, Benedetta Bruzziches, Alessandro Enriquez, Filippo Fanini, Gedebe, Azzurra Gronchi, Giancarlo Petriglia, Salar e V°73.

 

L’area in cui questi new talent presenteranno una selezione delle loro collezioni primavera-estate 2016 si chiamerà The Glamourous. Gli stilisti sono stati chiamati anche a realizzare una shopping bag personale e unica per l’evento. Le dieci shopper d’autore saranno al centro delle interpretazioni video fornite da cinque famose blogger: Candela Novembre, Linda Tol, Veronica Ferraro, Elisa Taviti e Paola Turani.

 

I filmati verranno presentati in anteprima, in formato integrale, durante la serata inaugurale di Mipel, il primo settembre, presso il ristorante Carlo e Camilla in Segheria, aperto da Carlo Cracco a Milano.

 

La «piccola rivoluzione» di Mipel è stata resa possibile grazie agli stanziamenti quasi «inaspettati» messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico. Le risorse liberate e il dinamismo dei nuovi vertici sembrano aver rimesso in moto la “macchina”. «Mipel sarà sempre di più un laboratorio, dove stilisti, produttori e retailer possono incontrarsi per sviluppare il business», ha promesso Roberto Briccola. (nella foto, la conferenza stampa di oggi)

 

 

stats