BRIDAL FASHION

Milano detta le tendenze del "gran giorno": al via Sì Sposaitalia Collezioni

Come saranno le spose del 2017? Da oggi (venerdì 20 maggio) a lunedì 23 è di scena a Fieramilanocity Sì Sposaitalia Collezioni, punto di riferimento internazionale del bridal fashion, con quasi 200 collezioni di 156 aziende, per il 40% estere, in portfolio. La mostra si arricchisce di un programma di sfilate che si svolgono in fiera. Altri eventi e presentazioni sulla moda sposa sono attesi a Milano in questi giorni.

 

Il salone vede una crescita del 20% dei metri quadri espositivi totali rispetto alla scorsa edizione. Gli allestimenti si differenziano rispetto al passato grazie a un restyling orientato a rendere ancora più coinvolgente il percorso. “Town in Flowers” è una nuova area speciale che racconta l’innovazione nello stile grazie alle proposte della sezione Designer.

 

Il carattere internazionale della manifestazione è confermato dalla partecipazione di delegazioni di buyer invitati, provenienti da Azerbaijan, Cina, Stati Uniti, Giappone, Sud Africa, Russia, Iran, Turchia, Hong Kong, Singapore, Emirati Arabi, Libano, Qatar, Regno Unito, Germania, Grecia e Belgio. In totale un’ottantina di presenze profilate, a cui si aggiungono i compratori provenienti, come sempre, dai mercati più sensibili all’offerta della rassegna.

 

Lo scouting sui mercati mondiali di interesse è stato reso possibile grazie alla collaborazione di Sì Sposaitalia Collezioni con ITA - Italian Trade Agency. Quest’anno, inoltre, il salone gode dei benefici concessi da Regione Lombardia nell’ambito del bando “Le fiere per la competitività e lo sviluppo del tessuto imprenditoriale lombardo”.

 

Quanto alle tendenze della sposa 2017, un posto d’onore l’avrà l’abito manlike: che si tratti di un modello palazzo, di un second skin o di un jumpsuit, le donne più alternative oseranno i pantaloni per il loro matrimonio. Alessandra Rinaudo, Papilio e Valentini sono solo alcuni brand che li proporranno.

 

Lo stile romantico tuttavia non tramonta mai quando si parla di matrimonio. Bene lo interpretano nomi come Leila Hafzi, Sadoni e David Fielden. I fiocchi restano tra i protagonisti delle collezioni bridal: da quelli morbidi e oversize di Elisabetta Polignano a quelli più bon ton di Tosca Spose e Inmaculada Garcia.

 

Altra tendenza: i fiori 3d, che prendono vita, sono applicati e hanno volume. Li troviamo in Aurelie Cherell, Gaby Charbachy e soprattutto negli accessori, dalle scarpe alle decorazioni per impreziosire l’acconciatura della futura sposa.

 

Otto i marchi che sfilano: Elisabetta Polignano, Peter Langner, Toi Spose, Lusan Mandongus, Antonio Riva Milano, Alessandra Rinaudo, Cleofe Finati e David Fielden (al Superstudio Più). Stasera, dalle 19.30 alle 22.30, il cocktail party di Sì Sposaitalia Collezioni si terrà a Palazzo Dugnani in via Manin.

 

 

stats