Bilanci

The Micam: +5,6% i visitatori, in netto aumento i buyer russi

L'84esima edizione di The Micam, a Fieramilano Rho, chiude con un incremento dei visitatori del 5,6% a oltre 47mila presenze, di cui 27.880 estere (+5%) e 19.307 italiane (+6,5%). Spicca l'incremento dei buyer russi (+32% rispetto al settembre 2016).

 

Progressi anche sul fronte Usa (+15%), Cina e Hong Kong (+7%). Nei mercati dell'Unione europea prevalgono Francia (+6,7%) e Germania (+4%).

 

Questa edizione ha visto la partecipazione di 1.441 gli espositori, di cui 797 italiani (nella foto, lo stand Ernesto Esposito) e 644 internazionali. Hanno rinnovato la presenza anche marchi come Fendi, Salvatore Ferragamo, Gucci, Prada e Tod’s, a cui si sono aggiunti new entry come Giorgio Armani, Jimmy Choo, Dolce&Gabbana, Sergio Rossi ed Ermenegildo Zegna.

 

«Nel lungo percorso di rinnovamento avviato nella scorsa edizione - commenta Annarita Pilotti, presidente di Assocalzaturifici - abbiamo raggiunto due importanti traguardi: abbiamo portato per la seconda volta in fiera i grandi marchi della moda italiana e abbiamo ottenuto un nuovo posizionamento all’interno del calendario fieristico, facendo coincidere il giorno di chiusura con l’avvio della settimana della moda milanese».

 

«Ma il salone - continua - si propone anche come un momento per riflettere sulle dinamiche del settore, le sue criticità e le opportunità offerte agli imprenditori che guardano con fiducia al rinnovamento. La vera sfida, come ha affermato il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel corso della straordinaria inaugurazione, è "tenere assieme le radici locali con innovazione, marketing e ricerca". E il mondo di The Micam ha tutti gli ingredienti per raggiungere questi obiettivi».

 

Ora gli organizzatori danno appuntamento dall’11 al 14 febbraio 2018: la prossima manifestazione fieristica dedicata alla calzatura esplorerà, dopo la seduzione, il tema della vanità.

 

stats