CONVEGNO

Tronconi e Boselli aprono i lavori del Luxury Summit del Sole 24 Ore

Michele Tronconi, presidente uscente di Sistema Moda Italia, e Mario Boselli, appena rieletto al suo quinto mandato al vertice della Camera Nazionale della Moda Italiana, hanno aperto i lavori del Luxury Summit nella sede del Sole 24 Ore a Milano. Il primo si è concentrato soprattutto sui rapporti tra industria, economia e politica, mentre il secondo ha focalizzato il suo intervento sulla Cina.

 

 

“Rischiamo di cadere sotto il fuoco amico di un Paese che non sa fare sistema con le proprie aziende, invece non c’è niente di più strategico della cooperazione tra Stato e imprese, tra pubblico e privato” ha detto Tronconi, invocando, tra l’altro, la riforma elettorale “che avrebbe anche una valenza economica, dal momento che ristabilirebbe un rapporto di fiducia tra Governo e cittadini”.

 

Boselli ha invece incentrato il suo intervento sul mercato cinese e le sue potenzialità, ma in particolare sulle azioni  concrete della Camera per contrastare la piaga dell’usurpazione dei marchi italiani. Una lotta che vede Cmni impegnata sia a livello istituzionale, con un prossimo importante appuntamento a Bruxelles, dopo un incisivo incontro in Cina, sia di “lobby”, per convincere i protagonisti della distribuzione della Repubblica Popolare a diventare alleati del made in Italy, rifiutandosi di accorgliere gli “usurpatori” locali nei loro spazi commerciali.

 

 

stats