Cina

Chic chiude con Pechino, va a Shanghai e cambia nome

L’edizione 2015 di Chic, la più grande fiera della moda in Cina, si terrà a Shanghai, dal 18 al 20 marzo, dopo 22 anni di presenza a Pechino. Tra le novità in arrivo, oltre a un’inedita immagine e a nuovi servizi, il nome che diventa China International Fashion Fair. Anche se la sigla resta Chic.

 

Chic - ex China International Clothing & Accessories Fair - si trasferisce a Shanghai, la capitale cinese del business e del fashion. E sceglie una nuova sede a forma di avveniristico fiore, con quattro “petali” ciascuno di 100mila metri quadri, in fase di costruzione vicino all’aeroporto di Hongqiao e alla rete ferroviaria dell’alta velocità.

 

La manifestazione - che occuperà uno dei petali della struttura - si svolgerà in concomitanza con la fiera di tessuti  Intertextile, organizzata da Messe Frankfurt, in modo da creare sinergie e attrarre un maggior numero di operatori da tutto il mondo.

 

Sempre in quest’ottica, negli stessi giorni avrà luogo Chic Young Blood Shanghai, rassegna che rimarrà dedicata ai giovani designer e una cui sezione si svolgerà all’esterno di questa location,  in uno shopping center, proprio per creare un maggior contatto con i canali di vendita.

 

L’obiettivo di Chic è diventare sempre più una piattaforma “ominichannel” in grado di soddisfare al meglio le esigenze sia dei marchi che presentano le loro collezioni, sia dei retailer e distributori a caccia di nuovi prodotti, offrendo servizi che aiutino ad affrontare con successo il mercato cinese della moda che, mai come adesso, sta vivendo forti trasformazioni, sul fronte offline e online.

 

 

stats