Congiuntura

Cina: le vendite retail della Golden Week confermano il rallentamento

La Golden Week cinese - il periodo di festa nazionale avviato il 30 settembre e terminato il 7 ottobre scorso - ha deluso i retailer locali. Le vendite hanno, infatti, segnato un +15% a 800,6 miliardi di yuan (circa 99 miliardi di euro), dal +17,5% dello scorso anno. Anche i negozianti di Hong Kong si lamentano e parlano di cali a due cifre per orologi e gioielli.

 

Di solito, durante la Golden Week milioni di cinesi si mettono in viaggio (per quella del 2012 i media locali parlano di 7,6 milioni di passeggeri sulle linee aeree interne e di 60,9 milioni che hanno scelto il treno) e si dedicano allo shopping. Quest'anno, poi, la settimana di vacanze ha coinciso con le celebrazioni popolari della festa di Mezzo Autunno (o festa della Luna), movimentando ancora più persone.

 

Tuttavia, a causa del rallentamento economico, anche la Hong Kong Retail Managemnent Association, che rappresenta circa 7mila negozi al dettaglio locali, lamenta performance sotto le attese, come emerge dal Wall Street Journal. Questo nonostante nell'ex colonia britannica siano arrivati un milione di turisti "mainland": il 25% in più rispetto al 2011. Le stime dell'associazione sono di un +5% del fatturato al dettaglio, nella settimana di festa, contro un +8% atteso.

 

Secondo i dettaglianti, i turisti a caccia di prodotti di lusso hanno speso di meno, tanto che segnatempo e preziosi (di solito i più gettonati dai vacanzieri) hanno registrato flessioni a una se non a due cifre. Già in agosto questa merceologia aveva accusato un -5% rispetto allo stesso periodo del 2011, mentre le vendite retail complessivamente erano salite del 4,5%. Da notare che, nello stesso mese, in base alle statistiche immobiliari il prezzo degli appartamenti di lusso (cioè quelli sopra i 100 metri quadrati) ha mostrato un leggero calo, per la prima volta da inizio anno.

 

stats