Congiuntura

Cresce l'export di intimo made in Italy: Francia primo mercato (+4,2%)

Il comparto intimo, corsetteria e calzetteria italiano si è evoluto negli anni, seguendo la domanda e le dinamiche dei mercati. Nel gennaio-settembre 2016 ha registrato un valore delle esportazioni verso la Francia pari a 275 milioni di euro e un incremento del 4,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il Paese d'oltralpe si attesta così come primo mercato di sbocco.

 

I principali prodotti esportati in Francia - calze, calzini in maglia e magliette e canottiere in maglia - costituiscono circa l’88% del totale dell'export italiano del settore, per un totale di circa 179 milioni di euro. 

 

In questo scenario si è svolto dal 21 al 23  gennaio a Parigi la 54esima edizione del Sil-Salon International de la Lingerie (nella foto), la principale fiera annuale dedicata al settore intimo, dove l’Agenzia Ice è stata presente assieme a 32 aziende, tra le più importanti produttrici di underwear della scena italiana, per promuovere 51 marchi.

 

Per sostenere al meglio la presenza commerciale in fiera dei produttori italiani, l’Ice e il Consorzio Italian Lingerie hanno unito le forze, riunendosi in un unico padiglione.

 

stats