Congiuntura

Moda uomo: il 2016 chiude a quasi 9 miliardi, frena l'export

Il menswear italiano archivia il 2016 in lieve crescita, ma la frenata delle esportazioni fa ipotizzare un 2017 non facile. È quanto emerge dagli ultimi dati congiunturali sulla moda maschile italiana, elaborati dal centro studi di Smi-Sistema Moda Italia in vista dell'edizione numero 91 di Pitti Immagine Uomo, al via domani 10 gennaio.

 

Secondo i dati preconsuntivi 2016 dello studio, il fatturato del comparto dovrebbe mettere a segno un incremento dello 0,9%, sfiorando i 9 miliardi di euro, a fronte della crescita dell’1,4% ottenuta nel 2015.

 

Sulle performance, spiega la nota di Smi, «incide il rallentamento che ha interessato le vendite oltreconfine, mentre la decelerazione del ritmo di caduta della domanda interna sembra aver favorito in prima istanza operatori non strettamente industriali».

 

Torna in terreno positivo il valore della produzione, che secondo i dati assisterebbe a un deciso recupero rispetto al 2015, arrivando a crescere del +1,2%.

 

Con riferimento al mercato estero, per i 12 mesi si stima un rialzo delle vendite oltreconfine pari al +1,9%, corrispondente a quasi di 5,8 miliardi di euro.

 

Dopo il rallentamento sperimentato nel 2015, anche nel corso del 2016 si profila un’ulteriore decelerazione, da ricondurre principalmente alle aree emergenti, nonché a un andamento meno positivo del previsto della domanda Usa (crollata del 10% nei primi nove mesi dell’anno).

 

Nonostante ciò, l’incidenza del fatturato estero sul turnover totale passa al 64,2%, con un guadagno di 0,6 punti percentuali in un anno, merito di mercati come Germania (+7,1%), Regno Unito (+7,7%) e Spagna (+13,5%). In frenata invece le importazioni, in calo dello -0,5%.

 

Nonostante lo scenario incerto, per il 2017 permane un cauto ottimismo. Come precisa la nota, «la quota preponderante (86%) delle aziende del panel Smi operanti nella moda maschile, interrogate sulle aspettative a breve, propende per una ‘stabilità’ delle condizioni congiunturali sperimentate nel corso del 2016».

 

Nella foto un look della collezione Gabriele Pasini che sarà presentata a Pitti Uomo al via da domani

 

 

stats