Consuntivo

Milano Unica: bene l’affluenza, crescono gli stranieri

I timori iniziali con cui si era aperta questa sessione di Milano Unica sono stati fugati dagli ottimi risultati di pubblico: 21 mila visitatori, con un aumento significativo delle presenze straniere a cominciare dalla Cina (+75%). Stabili i numeri relativi a Europa e America. (nella foto un particolare dell'area trend)

 

”La crescita di visitatori cinesi è la conferma della giustezza della decisione di approcciare direttamente quel grande mercato, portando Milano Unica in ottobre a Shanghai, anche perché la Cina rappresenta una finestra sull’intera Asia”. Questa la soddisfatta dichiarazione del presidente Silvio Albini, rilasciata al termine della manifestazione. Buoni i riscontri anche sul fronte del Giappone (+12%) e della Federazione Russa (+4%). L’unico calo si è registrato dal Regno Unito.

 

Questi numeri alleggeriscono il pessimismo generato dalle elaborazioni del Centro Studi di Sistema Moda Italia, relative all’andamento della tessitura italiana nel primo semestre dell’anno in corso, con diminuzioni di quantitativi prodotti attestate attorno al 15,3%, così come negativi erano i dati relativi all’esportazione (-5%). Tuttavia il comparto ha fatto registrare, nel periodo gennaio-maggio 2012, un miglioramento del saldo commerciale rispetto al 2011, passando da 793 milioni di euro a 929 (+17,2%).

 

I prossimi appuntamenti rimandano a Shanghai per la seconda edizione di Milano Unica Cina, dal 22 al 25 ottobre con 123 espositori (+30%) e con un’edizione di On Stage (vedi fashionmagazine.it del 12 settembre) che affiancherà alle giovani promesse italiane i più promettenti designer asiatici, mentre a Milano sarà dal 6 all’8 febbraio 2013 con le collezioni per la primavera-estate 2014.

 

stats