Corea del Sud

Oltre 50 brand made in Italy con Emi a Seoul: «L'export verso la Corea aumenta ancora»

Dall'1 al 3 febbraio Ente Moda Italia (in collaborazione con Sistema Moda Italia e Assocalzaturifici, con il supporto di Agenzia Ice) presenta la decima edizione di La Moda Italiana a Seoul. In vetrina 51 collezioni, in aumento rispetto alle 40 dell'ultima edizione.

 

Vista la crescita delle adesioni, l'evento occuperàsia il primo che il secondo piano del Westin Chosun Hotel, con le nuove collezioni per l'autunno-inverno 2017/2018 di moda donna e uomo: abbigliamento in pelle e pellicceria, accessori, borse e valigeria, calzature, cappelli, capispalla e knitwear. 

 

«L’Italia si conferma tra i Paesi che stanno registrando performance migliori in Corea del Sud nei rapporti commerciali legati alla moda – affermaClaudio Marenzi, presidente di Ente Moda Italia –. Gli scambi di business con questa nazione si sono intensificati nelle ultime stagioni, così come la partecipazione dei buyer coreani ai saloni italiani: segnale evidente di quanto il mercato coreano ami sempre di più lo stile e il prodotto made in Italy».

 

«Secondo i dati di Sistema Moda Italia - prosegue - nei primi nove mesi del 2016 l’export del tessile-moda italiano verso la Corea è cresciuto ancora, oltre i 300 milioni di euro in valore, con alcune tipologie di prodotto a mettere a segno incrementi notevoli. Per Emi e per le aziende che rappresentiamo è dunque fondamentale investire in una presenza a Seoul e il prezioso sostegno che ci arriva a questa edizione da Agenzia Ice è la dimostrazione di quanto sia possibile rafforzare il nostro lavoro con un network solido e attivo».

 

Aldo Bruè, Amina Rubinacci, Artico, Diego M Milano, Tonet, Victory, Musetti e Zodiaco tra i brand presenti a Seoul, affiancati in questa edizione da Birra Peroni, Caffè Carraro 1927 e Patatine San Carlo, "special guest" grazie alla collaborazione con Agenzia Ice.

 

stats