DEBUTTI

Riviera by Mode City: nuovo appuntamento in Costa Azzurra

 

Eurovet  porta il beachwear in Costa Azzurra con la creazione di Riviera by Mode City, un nuovo appuntamento fieristico progettato appositamente per i dettaglianti del bacino mediterraneo.

 

La prima edizione si terrà al Palm Beach di Cannes l’8 e il 9 settembre prossimi, quasi in contemporanea con Swimontecarlo: una manifestazione, anch’essa all’esordio, creata dalla Chambre Monégasque de la Mode, in programma dal 5 all’8 del mese allo Chapiteau de l’Espace Fontvieille del Principato.

 

La nascita di Riviera è stata ufficializzata da Marie-Laure Bellon-Homps, presidente della direzione Eurovet, nel corso della conferenza stampa inaugurale di Mode City, salone parigino del beachwear di scena fino a stasera all’expo di Porte de Versailles.

 

"Riviera - ha detto Marie-Laure Bellon-Homps - sarà una piattaforma per la raccolta ordini di fine stagione, dedicata ai buyer della fascia costiera per i quali è complicato venire a Parigi in luglio" .

 

Un’agevolazione che ha il suo perché : la Costa Azzurra rappresenta fino al 50% del fatturato di alcuni marchi di beachwear francesi, senza contare che il posizionamento sarebbe strategico anche per richiamare gli operatori delle località balneari limitrofe di Italia e Spagna.

 

Il lancio riaccende però l’antagonismo tra le fiere del mare e della lingerie francesi e italiane, poiché nell’organizzazione dell’appuntamento monegasco è coinvolta Toscana D’Amare, l’associazione ideatrice di Mare D’Amare, salone fiorentino del beachwear, già in concorrenza con Mode City.

 

Ma Anne-Lise Thauvin, project director di Eurovet, smorza  le polemiche: "Riviera e Swimontecarlo - sostiene - saranno due realtà complementari; il nostro si propone come un salone con formula classica, che accoglierà una cinquantina di marchi, il loro più che altro sarà un programma di eventi che coinvolgerà anche la città".

 

Alessandro Legnaioli, ai vertici di Toscana D’Amare e Mare D’Amare, dal canto suo si dichiara disponibile quanto meno a una sinergia con i francesi a livello di comunicazione.

 

 

 

  

stats