Design week

La moda fa affari col Salone: più di 20 milioni spesi per lo shopping

Si ripete da sempre che il Salone del Mobile è un’opportunità per la moda a Milano. Ma per uscire dalla genericità, sull'ultimo numero di Fashion (datato 14 aprile) abbiamo cercato di quantificare che cosa la rassegna dedicata all’arredo e al design porta allo shopping milanese, chiedendolo direttamente alle griffe. E il primo risultato della nostra indagine si commenta da sé: per molte boutique si tratta della settimana più importante dell’anno per quanto riguarda le vendite.

 

Uno studio della Camera di Commercio di Monza, pubblicato su Fashion, ha messo nero su bianco l’indotto turistico generato dalla settimana della fiera, che si svolgerà a Rho da oggi al 19 aprile: 221,5 milioni di euro (161,4 per la sola Milano), di cui quasi 20,6 milioni spesi solo per lo shopping. Ma le stime possono anche lievitare: secondo l’Associazione di via Montenapoleone la rassegna vale, per i circa 150 commercianti rappresentati, la cifra record di 30 milioni di euro.

 

«Il Salone - spiega Guglielmo Miani, ceo di Larusmiani e presidente dell’associazione - costituisce un’occasione unica per molte aree della città, Quadrilatero incluso. L’anno scorso nei giorni della manifestazione avevamo realizzato circa 30 milioni di euro di fatturato, con una crescita del 10% sull’anno precedente, e anche da questa edizione ci attendiamo un trend positivo». 

 

Dal lungo servizio pubblicato sul nostro giornale si capisce chiaramente che con la design week fanno affari praticamente tutti, dai nomi più tradizionali ai marchi dello sportswear, anche se le aziende più coinvolte sono quelle legate all’abbigliamento e agli accessori maschili. Boom soprattutto per i marchi specializzati nell'abbigliamento maschile, come ci hanno confermato su fahion nomi come Corneliani, Stone Island, Paul & Shark, Herno e tanti altri.

 

Per tutti gli aumenti degli scontrini medi sono fino al 20% e in alcuni casi si registra anche un incremento delle vendite tra il 40 e il 50%. Tanto che la design week in molti casi supera per importanza commerciale la settimana pre-natalizia e le fashion week di uomo e donna.

 

«Con le sfilate - spiega il titolare Claudio Antonioli, titolare del multimarca Antonioli che si trova nella zona del Fuori Salone -  facciamo buoni affari, ma il negozio si riempie soprattutto di buyer in cerca di nuovi trend. Gli architetti invece vengono con l’intenzione di fare shopping».


Il testo integrale del servizio è pubblicato su Fashion, datato 14 aprile 2015 e con due temi forti: oltre alla design week, in corso fino al 19 aprile, anche i nuovi scenari della distribuzione in Italia e oltreconfine.

stats