Digital

Con la nuova e.Pitti app gli ordini si faranno sull'Ipad

Asso nella manica delle fiere online di Pitti Immagine, e-Pitti.com, è la nuova e-Pitti App, che debutta dal prossimo mese di gennaio per le fiere del prossimo inverno. Una marcia in più per una realtà in progress: +22% gli ingressi all'edizione del giugno scorso.

 

«La maggior parte dei nostri espositori - ha spiegato Francesco Bottigliero in occasione della conferenza stampa di presentazione dei nuovi progetti, tenutasi oggi, 6 ottobre - sono realtà medio-piccole. Sono i talenti del futuro che non hanno ancora le risorse per investire bene sul digitale».

 

E ha proseguito: «Per loro abbiamo studiato la e.Pitti App scaricabile su Ipad che si potrà usare ovunque, non solo in fiera. Una app personalizzata, che sarà di grande aiuto soprattutto per relazionarsi con i buyer esteri, che richiedono la formalizzazione digitale dell'attività di acquisto».

 

«Un servizio extra progettato internamente  che avrà un costo molto limitato, assimilabile al piano tariffario di una compagnia telefonica», ha puntualizzato Bottigliero.

 

Come ha evidenziato Raffaello Napoleone, a.d.di Pitti Immagine, l'edizione spring-summer 2016 (l'undicesima di e.Pitti.com) ha avuto riscontri lusinghieri, con un +22% delle visite per le tre manifestazioni.

 

«In particolare i visitatori del menswear sono saliti del 44% (a quota 3.600 utenti, rispetto ai 2.500 della scorsa estate), quelli del bimbo sono in progress del 27% (da 1.133 a 1.434), mentre nell'ambito dei filati si registra un leggero calo (-4%, da 411 a 393)».

 

1.345 è il totale delle aziende che hanno partecipato alle tre rassegne online, di cui 907 per l'uomo, 350 per il bambino e 88 per i filati.

 

Per un periodo complessivo di 13 settimane le tendenze della primavera-estate 2016 sono andate in scena tramite la presentazione di 8.174 articoli, per un totale di 24.522 immagini di prodotto, 65.400 foto scattate in totale, 110 professionisti coinvolti e 107 Paesi interessati, rispetto agli 85 della volta scorsa.

 

Nella top ten delle nazioni più attive spiccano Italia, Giappone, Gran Bretagna, Stati Uniti, Germania, Spagna, Francia, Turchia, Russia e Corea del Sud.

 

 

Nella foto, il magazine di e.Pitti.com, Fair Play.

 

stats