E-commerce

Amazon: il business dell'abbigliamento stimato in crescita del 32%

In attesa che Amazon pubblichi i risultati del terzo trimestre (il prossimo 26 ottobre), un report della società di consulenza e ricerche One Click Retail calcola per il colosso delle vendite online un aumento del 32% dei ricavi trimestrali dell'abbigliamento.

 

Lo studio prende in esame, in particolare, le vendite di Amazon "first party", cioè quelle in cui un marchio è in rapporti con l'e-tailer come canale wholesale (in un rapporto "third-party", invece, un'azienda vende direttamente al consumatore attraverso il marketplace Amazon).

 

La performance stimata è l'effetto, secondo, One Click Retail, in primis di un cambiamento "demografico". Da un confronto con il terzo trimestre 2016, infatti, la market share dell'abbigliamento maschile dovrebbe restare costante al 41%, ma i volumi delle vendite aumentare del 32%.  

 

La quota dell'abbigliamento femminile, la seconda per importanza, dovrebbe salire dal 36% al 37%, con un incremento delle vendite ipotizzato del 28%.

 

Quella del babywear, che nel terzo trimestre dovrebbe raggiungere una quota di mercato del 4% (dal 3%), è vista come la categoria più dinamica in termini di vendite (+67%), seguita dal target "young men" (+45%, con una quota del 3%). Altre categorie minori come "boys" e "girls" sono previste in salita del 37% e 35%.

 

A livello merceologico, i capi premianti del trimestre riflettono la stagionalità: sono le maglie e i top (+90%), seguiti dai pullover (+53%) e dalle gonne (+46%). L'underwear, settore che vanta la più ampia fetta di mercato, è dato in aumento del 23%.

 

Entrando nello specifico del menswear sembra, secondo i ricercatori, che le vendite di Amazon riflettano le tendenze dettate da Esquire, come le camicie in seta e le giacche imbottite: nell'analisi di One Click Retail le prime hanno registrato un +807% e le seconde un +86%.

 

Tra le proposte donna spiccano invece il +147% delle maglie a collo alto, il +33% dell'abito camicia e il +32% delle calze a rete.

 

Se il terzo trimestre l'abbigliamento su Amazon segnerà un +32%, dall'ultimo quarter gli analisti si aspettano di meglio, soprattutto perché è il periodo interessato dallo shopping delle festività. Nel 2016, il 36% delle vendite totali del comparto apparel si sono concentrate per l'e-tailer nel quarto trimestre.

 

 

stats