EVENTI

Per On Stage il Comune concede la Galleria

Per la sfilata On Stage, organizzata dal salone dei tessuti Milano Unica, in collaborazione con Woolmark il 10 settembre, il Comune di Milano ha dato il via libera per l’utilizzo di uno dei luoghi simbolo della città, il suo “salotto buono”: Galleria Vittorio Emanuele II. Sei i nomi in pedana, più Andrea Pompilio.

 

A introdurre la conferenza stampa di presentazione della 17esima edizione della manifestazione rappresentativa del tessile made in Italy, svoltasi stamattina a Palazzo Marino, ha pensato Cristina Tajani, assessore alla Moda. “Vogliamo esprimere una capacità nuova della città di fare sistema con tutti i soggetti e gli eventi legati a due settori strategici come la moda e il design, di cui l’Italia detiene l’intera filiera - ha ribadito Tajani -. Anche per difenderci dagli attacchi sferrati da altri sistemi-città, diventati sempre più competitivi in questi ambiti”.

 

Silvio Albini, presidente di Milano Unica, ha confermato la stretta comunità di intenti che si è creata con Palazzo Marino e anche con Woolmark nella preparazione della fiera, che si terrà a Fieramilanocity dal 10 al 12 settembre. Un appuntamento che schiererà 428 espositori, in linea con lo scorso settembre, nonostante il periodo congiunturale non facile.

 

I primi mesi del 2013 vedono infatti ancora in sofferenza vari settori del tessile italiano, in particolare quello cotoniero-liniero, ma segni meno compaiono anche all’interno di quello laniero, mentre si salvano i tessuti stampati di fascia alta per la donna, in molti casi prodotti nel distretto di Como.

 

Il mercato nazionale è in deciso calo. Inoltre rallentamenti si riscontrano anche verso la Francia, i Paesi del Sud Europa e in parte anche verso la Cina. L’approccio delle aziende italiane è tuttavia sempre improntato all’attacco e l’arma della creatività sarà più che mai al centro del salone di settembre.

 

Per la sfilata-evento On Stage sono stati selezionati sei talenti emergenti del fashion internazionale: J. Js. Lee (Corea), Isa Arfen (Italia) e Ostwald Helgason (Germania/Islanda) per il womenswear e From Britten (Australia), Tillman Lauterbach (Germania) e Yang Lin (Cina) per il menswear. Ma il 10 settembre in Galleria Vittorio Emanuele II salirà in passerella anche la moda dell’astro nascente del made in Italy Andrea Pompilio, in veste di guest designer.

 

Infine, Fabrizio Serventi di Woolmark ha ricordato come il marchio della lana sia da sempre partner di On Stage: il suo scopo è sostenere tutti gli anelli della filiera della moda, per promuovere questa fibra naturale, al centro di una vera e propria campagna di sensibilizzazione.

 

Campaign for Wool è infatti il progetto sulla sostenibilità voluto da The Woolmark Company e patrocinato dal Principe Carlo d’Inghilterra, che alla “Wool Week” di Milano invierà un saluto via video: la settimana della lana nel capoluogo lombardo prevede che le sei vetrine della Rinascente ospitino dal 4 al 10 settembre le realizzazioni sul tema di altrettante scuole di moda, mentre il 10 settembre ci sarà un happening con un’invasione di pecore tra la Rinascente e piazza Duomo.

 

 

stats