EYEWEAR

Anfao: «Buona ripresa dei consumi interni. Ma la crescita all’estero potrebbe rallentare»

«È bene mantenere un atteggiamento prudente, dovuto al quadro geopolitico ed economico internazionale»: ha detto il presidente di Anfao, Cirillo Marcolin, ieri, 6 luglio, a Belluno, durante l’assemblea dell’associazione confindustriale che riunisce le più importanti aziende italiane dell’occhialeria.

 

La riunione ha eletto il nuovo consiglio generale e presentato un aggiornamento dei dati relativi al primo trimestre 2016 e le prospettive future.

 

Nei primi tre mesi dell’anno in corso l’export ha registrato una crescita tendenziale a valore del comparto sole-vista del 6,2%, quasi esclusivamente sostenuta dall’occhiale da sole. A rallentare la corsa è soprattutto l’area asiatica, mentre conferme arrivano da Europa e America, anche se a tassi inferiori rispetto a quelli del 2015.

 

Per quanto riguarda il mercato interno, i dati in possesso di Anfao sul sell in fanno prevedere una buona ripresa dei consumi, sia del comparto sole che di quello vista. Tuttavia, il presidente Marcolin mette in guardia i colleghi: «Il quadro geopolitico ed economico internazionale potrebbe portare purtroppo a un ulteriore rallentamento».

 

«Siamo convinti che il nostro settore abbia tenuto, e lo confermano gli straordinari numeri registrati nel 2015, poiché le aziende associate hanno lavorato su alcuni punti di forza tradizionali, su cui abbiamo impostato le azioni anche per il futuro - ha aggiunto Marcolin -: internazionalizzazione, specializzazione e differenziazione, ricerca di nicchie di mercato ad alto valore aggiunto, made in Italy e qualità certificata. Il tutto con una forte valenza del territorio».

 

Il nuovo consiglio generale di Anfao resterà in carica quattro anni e affiancherà il presidente e i vicepresidenti, le cui cariche saranno rinnovate il prossimo anno. I neo eletti sono Nicola Belli di Safilo, Alessandro Cavalet di Luxottica, Carlo Costan Dorigon di Gatto Astucci, Nicola Del Din di Pramaor, Massimo De Villa Tondo di Trevi Coliseum, Luca Talamona di Nomec 92, Gianni Vetrini di Barberini, Michele Villotti di Silhouette Italia, Nadia Zampol di Martini Occhiali e Massimiliano Zegna Baruffa di Avm 1959.

 

 

stats