Eventi

Generation Africa torna a Pitti Uomo. Appuntamento il 14 gennaio, alla Dogana, con quattro talenti emergenti

Riflettori puntati sull'Africa a Pitti Uomo: giovedì 14 gennaio alla Dogana di via Valfonda sfilano in passerella quattro talenti di questo continente. Un progetto frutto della liaison tra Fondazione Pitti Discovery e Itc Ethical Fashion Initiative.

 

Akjp, Lukhanyo Mdinigi x Nicholas Coutts, Ikiré Jones, e U.Mi-1: questi i nomi delle griffe selezionate per il progetto Generation Africa. Talenti emergenti che producono nei loro Paesi di origine e che stanno già affacciandosi sui mercati internazionali.

 

«Vogliamo trasmettere un'immagine diversa dell'Africa, fatta di innovazione, di diversità e di un'energia forte e giovane con cui guardare a un futuro positivo», spiega Simone Cipriani, direttore e fondatore di ItcEthical Fashion Initiative, agenzia sotto l'egida delle Nazioni Unite e della World Trade Orgenizazion, che collega i più grandi talenti della moda mondiale a piccoli artigiani provenienti dall'Africa e da Haiti.

 

«Generation Africa è l’occasione per aprire una nuova finestra su uno degli scenari più creativi della moda di oggi – dice Lapo Cianchi, responsabile dei Progetti Speciali di Pitti Immagine – e dare la possibilità ai designer emergenti di avere una ribalta, sia nella comunicazione sia nelle possibilità concrete di business. La collaborazione con Itc Ethical Fashion Initiative ci permette di unire questi obiettivi con una sensibilità verso le grandi questioni sociali, e contribuire a dare delle risposte».

 

stats