Eventi

Pitti Uomo: anche Scervino special guest, insieme a Kenzo e Maison Kitsuné

Ci sarà anche Scervino tra gli special guest dell'edizione numero 83 di Pitti Uomo. Su richiesta del sindaco di Firenze, la maison fiorentina sfilerà al Salone dei 500 di Palazzo Vecchio il 9 gennaio. Attesi pure Kenzo, brand ospite del menswear e Maison Kitsuné per il womenswear.

 

"Palazzo Vecchio, simbolo di Firenze, è la cornice perfetta per accogliere quei valori di eccellenza e tradizione che sono il vero made in Italy", ha dichiarato Ermanno Scervino, che ha risposto con entusiasmo all'appello di Matteo Renzi, alla ricerca di sostegno da parte delle aziende che operano sul territorio per promuovere la città a livello internazionale. Porterà sotto i riflettori in un insolito scenario glamour la collezione maschile e la preview della donna.

 

Fra gli ospiti di rilievo di questo appuntamento ci sarà anche il già annunciato Kenzo, guest designer del menswear con la collezione disegnata da Carol Lim e Humberto Leon. "Due stilisti che hanno una forte conoscenza del consumatore finale - ha spiegato Lapo Cianchi, direttore comunicazione ed eventi di Pitti Immagine - e che saranno sotto i riflettori il 10 gennaio al pomeriggio, in una location ancora top secret". L'ospite della moda donna è invece Maison Kitsuné, che ha alle spalle l'architetto giapponese Masaya Kuroki e il produttore musicale francese Gildas Loaëc, artefici di uno stile cool chic e contemporaneo. Per loro, anticipa Cianchi, è allo studio l'ipotesi di un doppio appuntamento il 9 e il 10 gennaio. Special project di Pitti Discovery, in collegamento con la nuova sezione I Play, sarà invece il brand di punta giapponese White Mountaineering, disegnato da Yosuke Aizawa, che viene presentato in anteprima europea, grazie anche al lavoro di Tomorrow e di Stefano Martinetto.

 

Dopo le sfilate-evento delle edizioni di gennaio e di giugno di quest'anno, torna a Firenze Andrea Pompilio e dà il via con un fashion show alla Stazione Leopolda al progetto Pitti Italics. Non un'etichetta ma una sorta di marchio di garanzia dell'attenzione che la manifestazione rivolge alle nuove generazioni di creativi. Un concept in cui rientra anche Emiliano Rinaldi, che dopo i riscontri dello scorso giugno presenterà in anteprima il suo lavoro con una performance alla Limonaia del Giardino di Villa Vittoria.

 

Per finire il progetto New Performer, che Pitti Discovery promuove per dare occasioni e opportunità ai nuovi talenti della moda, è riservato a Erïk Bjerkesjö, il designer svedese vincitore dell'edizione 2012 di Who is on Next? Uomo, che presenterà la collezione invernale negli spazi di Villa Favard.

 

Come sempre, Firenze diventerà teatro di happening dislocati in location diverse della città, che aprirà le porte dei suoi spazi più belli in onore di buyer e giornalisti. Da non perdere le inaugurazioni delle boutique di Fendi, Marina Yachting e Stone Island e l'evento di chiusura del trentennale di Wp Lavori in Corso alla boutique di via della Vigna Nuova.

 

stats