Export

Milano, Firenze e Vicenza i maggiori esportatori di moda italiana nel mondo

Camera di Commercio di Milano e Promos pubblicano la mappa dei Paesi di destinazione della moda italiana e alcune statistiche da cui emerge che il capoluogo lombardo, Firenze e Vicenza sono i maggiori esportatori italiani.

 

Milano è in cima alla lista con un ottavo delle esportazioni di fashion nazionale (abbigliamento, intimo, maglieria) e una crescita del 10% nell'anno 2016. A Firenze fa capo una quota di export del 10,2% (+4%) e a Vicenza l'8,9% (-1%).

 

Le prime cinque destinazioni del fashion nazionale sono la Francia (5 miliardi di importazioni, -0,5%), la Germania (4,5 miliardi, +2,5%), gli Stati Uniti (3,8 miliardi, -4,5%), la Svizzera (3,7 miliardi, +5,7%) e il Regno Unito (2,9 miliardi, +2,2%).

 

La Cina è all'ottavo posto tra i buyer esteri (1,73 miliardi, -0,9%), nono il Giappone (1,72 miliardi +8,1%), 11esima la Russia (1,4 miliardi, +4,3%) seguita dalla Corea del Sud (1,2 miliardi, +8,1%).

 

Dalle elaborazioni della Camera di Commercio su dati Istat risulta inoltre che la Francia è il nostro principale partner per l'abbigliamento (in particolare camicie, T-shirt e intimo, maglieria e calzature), mentre Hong Kong è in testa nello sportswear. La Germania è prima per i tessuti, la Svizzera per borse e pelletteria, gli Stati Uniti per biancheria per la casa e pellicce e la Romania è il maggiore buyer di passamanerie e bottoni.

 

stats