Eyewear

Mido si allarga a Rho: oltre 1.200 gli espositori

Dal 25 al 27 febbraio appuntamento a Fiera Milano Rho con la 47esima edizione di Mido. Il salone dell’ottica e dell’occhialeria supera i 1.200 espositori da tutto il mondo (di cui 130 new entry), in sette padiglioni per una superficie espositiva estesa a 50mila metri quadrati.

 

Come spiegato oggi in conferenza stampa a Milano dal presidente Cirillo Marcolin e dal vicepresidente Giovanni Vitaloni, Mido mantiene una variegata offerta dalle eccellenze del made in Italy ai grandi player mondiali, dalle avanguardie alle strat up fino alle aziende specializzate nell'innovazione tecnologica e nella ricerca.

 

I 131mila visitatori pre-registrati, in aumento del 105 rispetto al 2016 fanno ben sperare gli organizzatori di Anfao.

 

Tra gli spazi più in espansione c'è More!, al padiglione 6, che ha inaugurato nel 2016 e in questa edizione raddoppia gli espositori. Lo spazio, che integra la già nota sezione Design Lab, ospita una selezione di marchi rappresentativi dell'avanguardia nel mondo degli occhiali. Al suo interno c'è anche la mostra “The Glasses Hype, Advertising & Eyewear: from medical device to icon” che racconta la storia degli occhiali e delle lenti dai primi del ‘900 a oggi attraverso 5mila immagini della pubblicità.

 

L'area congressuale Otticlub propone una serie di incontri. Tra quelli di maggiore interesse per gli operatori di settore c'è la presentazione della ricerca Omo sui comportamenti d'acquisto di Usa, Cina, Giappone e Russia e un focus sulle tendenze mondiali curato da Future Concept Lab di Francesco Morace.

 

Domenica 26 febbraio è in programma la premiazione, come di consueto, del migliore stand del salone (Bestand Award) e del negozio di ottica (Bestore Award) che nel mondo offre la migliore shopping experience.

 

stats