FAST FASHION

Modaprima conferma la sua vocazione internazionale

L’edizione numero 73 di Modaprima si è chiusa ieri alla Stazione Leopolda di Firenze, totalizzando oltre 1.400 visitatori nelle tre giornate del salone: un bilancio in calo rispetto alle 1.500 presenze raggiunte alla scorsa sessione della manifestazione, ma determinato soprattutto dalle defezioni dall’Italia.

 

In flessione è stato infatti, in particolar modo, il numero dei compratori nazionali, a causa del quadro economico generale che caratterizza ormai da qualche stagione il nostro Paese, mentre soddisfacente è stato il flusso di operatori stranieri, con performance positive da Russia, Canada, Germania, Stati Uniti e Danimarca. In testa, tuttavia, alla classifica delle nazioni meglio rappresentate sul piano dei buyer al trade show incentrato sulla fast fashion e il ready to wear per la grande e media distribuzione troviamo nell’ordine Giappone, Portogallo, Russia, Spagna, Canada, Germania, Turchia, Grecia, Francia, Irlanda, Stati Uniti, Belgio, Hong Kong, Ucraina, Austria, Svizzera e Gran Bretagna. Complessivamente la lista si compone di più di 50 Stati.

 

 

stats