Facts & figures

Nella pelletteria l'export arranca, ma Giappone e Germania premiano

In occasione di Mipel Aimpes, l’associazione di categoria dei pellettieri italiani, ha diffuso un aggiornamento sui dati di settore. Le esportazioni nel periodo gennaio-maggio 2016 sono arretrate di circa l'1,2% in valore.

 

Perdono infatti il 3% in valore relativamente ai prodotti in pelle, mentre sono aumentate di circa il 5,6% per quanto riguarda gli articoli in succedaneo.

 

In quantità l’export è progredito di circa il 5,8%. In crescita entrambe le categorie: +0,4% la pelle e +9,8% la restante parte dei prodotti.

 

Tra i maggiori mercati di sbocco della pelletteria italiana buone nei primi sei mesi dell’anno le performance di Giappone (+12,9%) e Germania (+10%), mentre rallentano Stati Uniti (-11,7%) e Corea (-10,4%).

 

 

stats