Gli accessori autunno-inverno 2012/2013

I nostri sondaggi: nelle vendite donna gli accessori reggono meglio dell'abbigliamento

Dai risultati di un sondaggio realizzato da Fashion insieme a noti retailer di moda italiani, emerge che non tutti i dati fanno pensare alla peggiore recessione degli ultimi anni. Se, infatti, il 43% del totale ha subito un calo delle vendite, una quota analoga è riuscita a mantenerle costanti e il 14% le ha viste aumentare.

 

Il 58% del panel esaminato dalla nostra rivista (35 titolari di boutique sparse su tutta la Penisola tra le quali Rouge, a Bassano del Grappa, nella foto) dichiara inoltre che gli incassi per i complementi del look femminili si sono rivelati migliori rispetto all’abbigliamento. Nel caso delle linee maschili lo conferma il 33%. Il comparto donna, del resto, a detta dell’87% del campione, ha performato meglio dell’uomo, principalmente grazie alle prime linee delle griffe. Le linee ammiraglie dei brand top di gamma hanno trainato le vendite anche nell’uomo, target che nella stagione fredda ha acquistato soprattutto sneaker e francesine e in misura nettamente minore stivaletti, scarponcini e desert boot. Dalle percentuali emerse non si può proprio dire che gli accessori borchiati, onnipresenti nelle vetrine e nelle pagine delle riviste di moda, abbiano sbancato, nemmeno nelle proposte donna. Le consumatrici si sono focalizzate soprattutto sulle maxi borse e sulle scarpe con plateaux, ben lontane dal viale del tramonto.

 

In stagione le vendite a prezzo pieno hanno riguardato tra il 30 e il 40% dell’assortimento, secondo il 31% degli interpellati, mentre un altro 23% indica l’intervallo 40%-50%. Non sorprende quindi che la previsione prevalente sia di una stagione degli sconti terminata con introiti inferiori a quelli realizzati nell’inverno precedente. Che si tratti di collezioni femminili o maschili, però, i retailer pensano di mantenere invariati i budget, per l’autunno-inverno 2013/2014. Quanto alla prossima estate, il 47% reputa di realizzare performance pari a quelle registrate nella stagione in corso e il 23% crede in una ripresa (maggiori dettagli nel numero 1863 di Fashion, in edicola dal 22 febbraio e nella sezione Sondaggi di questo sito, cliccando su "Retail").

 

 

stats