IN CINA

La moda protagonista a Pechino

 

Mentre entra nel vivo la Mercedes-Benz China Fashion Week, in scena a Pechino fino al 31 marzo, la capitale cinese si prepara ad accogliere una nuova edizione di Chic, in scena per quattro giorni al New China Exhibition Center a partire da domani, 26 marzo.

 

Tra i nomi sotto i riflettori oggi, 25 marzo, alla Mercedes-Benz China Fashion Week spicca Bosideng, marchio di cui si sentirà sempre più parlare in Italia: dopo aver aperto nel 2012 il primo flagship fuori dalla Repubblica Popolare a Londra, il marchio specializzato nel settore capispalla (in particolare piumini), che fa parte di un colosso da 1,2 miliardi di euro di ricavi, ha inaugurato un quartier generale a Roma, dove è in programma l'opening di un monomarca. Anche Milano ospiterà una vetrina Bosideng, nella zona del Quadrilatero.

 

In passerella domani, tra le altre proposte, le creazioni dei giovanissimi designer del Beijing Institute of Fashion Technology e della Shih Chien University, mentre il 27 sarà la volta di Viscap-Korman Yuan Collection, Edenbo e W&F Bird Collection.

 

Tra i protagonisti della giornata del 28 marzo spiccano Ekoko, Georgette by Georgette.Qu Collection e Artis Collection. Il 29 sfilano i creativi coreani ed è prevista la consegna del premio Asahi Kasei Chinese Fashion Designer Creativity Award.

 

Scorrendo il calendario del 30 marzo si trova un nome già noto a livello internazionale, Preen. Chiusura in bellezza il 31 con Issey Miyake come special guest.

 

In parziale concomitanza con la Mercedes-Benz China Fashion Week, torna alla ribalta con la sua 22esima edizione Chic, che nelle otto hall del New China Exhibition Center schiera circa 600 espositori cinesi e oltre 400 stranieri, tra cui una fitta compagine di italiani. Un focus è dedicato alla Turchia che, dopo il debutto in fiera l'anno scorso, allestisce un padiglione Made in Turkey sulle collezioni in pelle e pelliccia, coordinato da Itkib.

 

Attraverso seminari, punti di informazione e altre iniziative il salone dedica un'attenzione particolare alle nuove formule distributive, tra cui l'e-commerce affrontato in un'ottica di "o2o", "online to offline" (nella foto, una creazione della stilista turca Hatice Goekce, presente a Chic).

 

stats