Interviste

Branchini: "La tassa sul lusso in Cina? Speriamo di no"

La notizia riportata dal China Daily riguardo al fatto che la Repubblica Popolare  potrebbe introdurre una tassa sui prodotti di lusso ha suscitato una certa preoccupazione nel mondo della moda. Secondo Armando Branchini di Altagamma è presto per capire quali saranno le effettive direttive del nuovo governo in merito.

 

“Attualmente la situazione in Cina appare schizofrenica: quasi in contemporanea con la notizia di una prossima riduzione dei dazi sugli orologi svizzeri è giunta una news su una possibile tassa sui prodotti di lusso”, ha premesso a fashionmagazine.it Branchini, vice presidente di Fondazione Altagamma, aggiungendo: “Ricordo comunque con piacere che, grazie proprio alla nostra attività, siamo riusciti a far cancellare il provvedimento che dal primo gennaio 2012 avrebbe aggiunto un balzello del 5% sulle importazioni di gioielli. E anche in questo caso, se si concretizzasse, ci impegneremmo al massimo per ridurne gli effetti”.

 

È noto che il nuovo presidente della Repubblica Popolare Cinese, Xi  Jinping, ha dichiarato lotta alla corruzione (colpendo anche la diffusissima prassi dei regali) e all’ostentazione e che nei banchetti ufficiali, oltre ad avere ridotto le numerose portate, ha vietato il vino.

 

Ciò premesso, è difficile al momento comprendere quanto e in che modo il comparto del lusso verrà penalizzato da questo new deal. “Ci sono due scenari possibili - spiega Branchini -. Il primo, ovviamente auspicabile, è che il presidente, pur proseguendo nel suo intento di generale correttezza, non si opponga all’evoluzione del mercato e alla ricerca della qualità della vita che si sta sempre più diffondendo anche in questo Paese e che è stata negata fino a 20 anni fa. Il secondo, invece, è che davvero voglia cambiare radicalmente la situazione”.

 

“Purtroppo - ha concluso il vice presidente di Altagamma - il mondo di oggi, giocato su una comunicazione globale e  immediata, non permette di effettuare valutazioni nel medio periodo, mentre cambiamenti di governace come questi richiedono tempi più lunghi di comprensione”.

 

stats