La sfida degli e-tailer

Exane boccia Ynap: il modello di e-commerce è Farfetch

Giornata da dimenticare per Yoox Net-a-Porter, che va in profondo rosso a Piazza Affari  (-4,62%) dopo la bocciatura da parte di Exane-Bnp Paribas. Secondo gli analisti della banca d'affari francese, il gruppo guidato da Federico Marchetti potrebbe "non tenere il passo", al contrario di nuovi competitor, tra cui Amazon, ma soprattutto Farfetch.

 

A preoccupare gli esperti di Exane-Bnp Paribas, che hanno tagliato il rating sull'azione di Ynap da neutral a underperform, abbassando il target price da 27 a 20 euro (-26%), è appunto l'ascesa di nuovi player nel settore dell'e-commerce che potrebbero mettere pressione a coloro che, come Ynap, finora sono stati i pionieri del mercato.

 

Secondo il broker, è la divisione in-season di Ynap, che sta vivendo la più grande decelerazione del tasso di crescita post-merger, a dover affrontare la sfida più immediata. Proprio in questa area di business il pericolo maggiore è Farfetch, la piattaforma inventata nel 2008 da José Neves e che mette insieme 400 boutique nel mondo, molte delle quale italiane.

 

Farfetch è più piccola di Ynap, ma «si sta espandendo a un ritmo del 60% ed è destinato a superare Net-a-Porter come portale di aggregazione nei prossimi 24 mesi». Dopo aver chiuso il 2015 a quota 512 milioni di dollari di ricavi, la società di Neves conta di chiudere il 2016 con un giro d’affari complessivo di 800 milioni di dollari, in incremento di oltre il 60%.

 

Meno esposte secondo il report di Exane-Bnp Paribas le divisioni off-season e flagship store del gruppo di Marchetti che, tuttavia, potrebbero "non essere in grado di compensare le pressioni subite dalle altre unità".

 

Nella foto, da sinistra Federico Marchetti e José Neves

 

stats