Lavoro

Marenzi (Smi): «Il nuovo contratto sarà utile per le sfide che impone il mercato»

Il presidente di Sistema Moda Italia Claudio Marenzi ha espresso soddisfazione per la firma del nuovo contratto nazionale di lavoro del settore tessile-moda siglato ieri con i sindacati. Marenzi ha sottolineato che, fatto il contratto nazionale, «le parti sono impegnate a gestirlo con lealtà affinchè una sua applicazione corretta costituisca un utile strumento per le grandi sfide che i mercati propongono».



La sottoscrizione formale del Cnl del settore tessile-abbigliamento-moda, che interessa circa 500mila addetti, è avvenuta dopo che l'ipotesi di accordo, raggiunta a dicembre, è passata al vaglio delle assemblee dei lavoratori nelle fabbriche.



«La parti nazionali, Smi e le organizzazioni sindacali - ha aggiunto Marenzi - possono ora concentrarsi su ciò che insieme possono sostenere presso le istituzioni nazionali ed europee, per costruire un contesto produttivo e di mercato più favorevole alle produzioni italiane. A cominciare dalla battaglia in sede europea per ottenere l'obbligatorietà dell'indicazione dell'origine dei prodotti».

 

stats